MotoGp, a Misano capolavoro di Rossi. Lorenzo e Pedrosa sul podio

MotoGp, a Misano capolavoro di Rossi. Lorenzo e Pedrosa sul podio

MotoGp, a Misano capolavoro di Rossi. Lorenzo e Pedrosa sul podio

MISANO ADRIATICO - Altro che somaro. Valentino Rossi ha riscattato l'errore di Indianapolis con una prova di forza davanti al suo pubblico di Misano Adriatico, conquistando con autorità il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Il pesarese della Yamaha, dopo esser stato fumato al via da Daniel Pedrosa, Toni Elias e Jorge Lorenzo, ha iniziato una furibonda rimonta che l'ha portato dopo poche tornate al comando. Poi a suon giri record ha concretizzato la vittoria.

 

>LE IMMAGINI DAL PADDOCK DI MISANO ADRIATICO

 

Alle spalle del ‘Dottore' si è piazzato Lorenzo, fortunato a rimanere in piedi dopo esser stato colpito dalla Yamaha Tech 3 di Colin Edwards coinvolta nella carambola innescata da Alex De Angelis (Honda Gresini) nel quale è rimasto coinvolto anche Nicky Hayden (Ducati). Per tutto il weekend il maiorchino ha sofferto di problemi di sottosterzo sulla sua M1, che si sono evidenziati in particolar modo nell'ultimo settore. Il ritmo di Valentino, che sin da venerdì ha trovato il bandolo della matassa, era insostenibile per chiunque.

 

Ci ha provato all'inizio anche Pedrosa (Honda Repsol) a guastare i piani del pilota di Tavullia, ma si è dovuto accontentare di un dignitoso terzo posto. Dietro di lui si è piazzato il compagno di squadra Andrea Dovizioso, che ha controllato la risalita di Loris Capirossi, ottimo quinto con la sua Suzuki. Sesto Elias (Honda Gresini) davanti alla Ducati di Mika Kallio e la Hayate di Marco Melandri. Completano la top ten la Suzuki di Chris Vermeulen e la Yamaha Tech di James Toseland.

 

A Misano Rossi con il sesto successo stagionale, la 103esima della sua brillantissima carriera, ha portato a trenta i punti di vantaggio su Lorenzo: "E' stato un gran weekend - ha dichiarato Rossi -. Abbiamo lavorato benissimo, ad ogni sessione abbiamo chiuso in testa. Lo posso considerare un fine settimana perfetto dedicato a tutti i miei tifosi. Dopo il brutto errore di Indianapolis che non mi aspettavo, era importante tornare al vertice. Ora c'è un mese di pausa, ma posso godermi questo vantaggio".

 

A dar più importanza al successo è lo stesso Lorenzo, che lo ha abbracciato nel parco chiuso: "E' stato troppo bravo, sempre veloce in tutto il weekend - ha confessato lo spagnolo -. Ho provato a fargli pressione, ma era lontano". Il maiorchino ha duellato con il connazionale Pedrosa: "un po' mi ha rallentato, ma oggi battere Valentino era davvero dura". Soddisfatto Pedrosa, rallentato nel finale per un eccessivo consumo di carburante: "Sono contento di finire terzo, contro le Yamaha non si poteva fare di più".


Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Ambretta
    Ambretta

    bellissima questa immagine! ciao CAMPIONE!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -