MotoGp, Assen day 1. Stoner domina: ''Set-up valido''

MotoGp, Assen day 1. Stoner domina: ''Set-up valido''

MotoGp, Assen day 1. Stoner domina: ''Set-up valido''

ASSEN - Ha frantumato con pneumatici da gara il record della pole position del circuito di Assen realizzato da John Hopkins (1'36''441) e che resisteva dal 2006. Casey Stoner, dopo il trionfo di Donington Park, è tornato ‘Bastoner'. Si, perché nella prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Olanda, nona prova del mondiale MotoGp, l'australiano ha disintegrato la concorrenza, rifilando con il suo incredibile 1'36''078 ben 732 millesimi al primo degli inseguitori, vale a dire Valentino Rossi. Il campione del mondo in carica, inoltre, ha dimostrato un passo gara indemoniato: sarà lui l'uomo da battere sabato. Sembra che la modifica alla gestione elettronica del motore della GP8 apportata nei test al Montmelò abbia definitivamente risolto i problemi in casa Ducati.

 

"Siamo molto contenti che il nostro nuovo set up si sia rivelato immediatamente valido anche su questa pista - ha dichiarato Stoner -. Al momento sembra che non ci sia alcun punto negativo, anzi, mi permette di guidare nuovamente come piace a me. Non solo posso usare di nuovo gomme di mescola dura, ma tutto il comportamento della moto sembra più efficace. Ondeggia meno e mi permette una guida più precisa".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In un paio di occasioni in realtà ho quasi pensato che stesse provando a disarcionarmi - ha confessato l'australiano -, ma è stata solo la sensazione di un attimo, nulla di veramente preoccupante. Se si guarda come ho guidato qui in gara l'anno scorso e come sto guidando adesso si vede il grande passo in avanti che abbiamo fatto. In effetti, Donington a parte, questa è la prima volta che mi sento di poter dire che la moto va meglio di quella dell'anno scorso". Il tempo mostruoso di giovedì è stato ottenuto con gomme da gara. "Questo non può che farci felici per come stanno andando le cose", ha concluso il campione del mondo in carica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -