MOTOGP - Capirossi e Stoner pronti per il Gran Premio a Jerez De La Frontera

MOTOGP - Capirossi e Stoner pronti per il Gran Premio a Jerez De La Frontera

JEREZ DE LA FRONTERA - Reduce dal successo nel Gran Premio del Qatar, sul circuito di Losail, il team Ducati Marlboro si appresta ad affrontare il secondo round della stagione sul circuito di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Casey Stoner e Loris Capirossi sono chiamati a confermare le prestazioni delle Ducati GP7 viste in pista lo scorso 10 marzo.

"Dopo la vittoria andiamo a Jerez con un ottimo spirito'' ha dichiarato il leader del mondiale Stoner. Dopo il brillante avvio di stagione, con la prima vittoria in carriera nella classe MotoGp l'australiano si è detto ''contentissimo della squadra e di tutto quanto in generale'' Dopo il trionfo in Qatar, Stoner è chiamato ad una buona prestazione: ''A Jerez di solito vado discretamente bene, non ho mai fatto cose grandiose, ma staremo a vedere come andrà questa volta'' ha confessato il giovane talento del team di Borgo Panigale. Sulla pista di Jerez, il ducatista si è così espresso: ''E' un tracciato che, per la sua maggior parte, richiede una buona maneggevolezza, per poter entrare in curva velocemente e poter aprire subito il gas. C'è bisogno anche di una buona accelerazione. Un altro punto da tenere d'occhio è la prima curva, che a Jerez è sempre piuttosto insidiosa''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiamato al riscatto è l'imolese Loris Capirossi che si è messo alle spalle la caduta gara di due settimane fa. Il romagnolo giunge a Jerez fiducioso dopo i test dello scorso mese proprio sul circuito spagnolo: ''I test che abbiamo fatto il mese scorso sono stati molto importanti per renderci conto del pacchetto che abbiamo a disposizione, soprattutto perchè le prove che avevamo fatto in novembre non erano state del tutto positive. Con quello che abbiamo capito un mese fa speriamo di poter fare le scelte giuste per la gara''. Il campione della Ducati ha così analizzato il tracciato di Jerez: ''La GP7 a Jerez è più facile da guidare della GP6, più agile e più stabile in frenata e, da come si è visto nel 2006, dovrebbe essere adatta anche alle Bridgestone. E' un buon tracciato, bello dal punto di vista della guida e molto tecnico. Per essere veloce devi avere una moto ben bilanciata e un buon anteriore perché hai bisogno di confidenza per attaccare nelle curve più rapide".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -