MotoGp, è ufficiale: Ben Spies eredita la Yamaha di Rossi

MotoGp, è ufficiale: Ben Spies eredita la Yamaha di Rossi

MotoGp, è ufficiale: Ben Spies eredita la Yamaha di Rossi

INDIANAPOLIS - Mancava solo l'ufficialità. Sarà Ben Spies ad ereditare il posto vacante lasciato in Yamaha da Valentino Rossi. L'americano, campione del mondo Superbike nel 2009 e protagonista di una convincente stagione al suo anno di debutto in MotoGp con il team Monster Yamaha Tech 3, affiancherà Jorge Lorenzo. "Il mio primo anno è stato perfetto per apprendere e devo ringraziare Herve Poncharal e tutti i miei meccanici", ha affermato ‘Texas Terror'.

 

"Sono soddisfatto che Yamaha abbia riconosciuto potenziale in me e che ora mi darà la possibilità di correre con il team ufficiale - ha proseguito il pilota a stelle e strisce -. Credo che lavorando insieme allo staff Yamaha e ai miei meccanici saremo in grado di sviluppare la M1 per correre sempre per il podio, e poi per lottare per il campionato".

 

Soddisfatto dell'ingaggio Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing: "Ben ha mostrato grandi abilità e talento nelle prime gare MotoGP - ha evidenziato -. Ha imparato rapidamente e registrato grandi risultati, incluso il podio di Silverstone".

 

"Crediamo - ha concluso - che possa essere un futuro contendente del titolo e sarà perfetto nel nostro team. La sua missione il prossimo anno sarà quella di continuare ad apprendere e provare a vincere qualche gara".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -