MotoGp, in pista le 1000 a Valencia. Le Honda fanno paura

MotoGp, in pista le 1000 a Valencia. Le Honda fanno paura

Per la MotoGp è già iniziato il 2012. Il circuito "Ricardo Tormo" di Valencia è stato teatro della prima delle due giornate di test per definire i piani della prossima stagione. Fa già paura la Honda RC213V, con Dani Pedrosa e Casey Stoner subito al comando della classifica dei tempi. Lo spagnolo ha fermato il cronometro sul tempo di 1'32"186, precedendo di appena 136 millesimi il compagno di squadra. Terzo tempo per la Yamaha di Ben Spies, a 1.040 da Pedrosa.

 

Randy De Puniet ha iniziato la sua avventura in Suzuki con il quarto tempo (+1.358), precedendo la Yamaha Tech 3 di Cal Crutchlow. Alle spalle dell'inglese si è piazzata la Ducati di Valentino Rossi, che ha portato in pista un modello sperimentale della GP12 dotato di telaio perimetrale. In un'intervista rilasciata a motogp.com, il direttore tecnico di Borgo Panigale, Filippo Preziosi, ha sottolineato che rappresenta un punto di partenza nello sviluppo del prototipo della prossima stagione.

 

"Questo telaio - ha chiarito l'ingegner Preziosi - ci consente sia di mettere il motore in una posizione diversa che di cambiare il perno del forcellone senza il bisogno di produrre altri motori, dato che rivestirebbe un problema con il regolamento attuale che stabilisce un numero massimo di 6 motori". Rossi ha chiuso la prima giornata di lavoro con un ritardo di 1.671 da Pedrosa. Solo quattro giri per Nicky Hayden, alle prese con l'infortunio alla mano rimediato domenica in gara.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima presa di contatto per Andrea Dovizioso con la Yamaha del team Tech 3. Il pilota di Forlì ha preceduto la Ducati Pramac di Hector Barbera, la Honda LCR del campione del mondo Moto2 Stefan Bradl e la Ducati di Karel Abraham.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -