MotoGp, Indianapolis. Rossi: ''Dedico la vittoria a mio nonno''

MotoGp, Indianapolis. Rossi: ''Dedico la vittoria a mio nonno''

MotoGp, Indianapolis. Rossi: ''Dedico la vittoria a mio nonno''

INDIANAPOLIS - Valentino Rossi ad un passo dall'ottavo titolo mondiale. Ad Indianapolis il pilota della Yamaha del team Fiat ha conquistato il quarto successo consecutivo, il settimo stagionale, il 69esimo della carriera. Il pesarese ha dedicato la vittoria al nonno paterno scomparso domenica. "Ci teneva che vincessi - ha dichiarato -. Sono contento di potergli dedicare questo successo". Grazie al quarto posto di Casey Stoner, il "Dottore" ha allungato a 87 le lunghezze di vantaggio sul campione del mondo in carica.

 

Scattato non brillantemente dalla pole position, Rossi ha duellato con un vivacissimo Nicky Hayden che ha mollato la prima posizione a 15 giri dalla fine. "E' stata una gara incredibile - ha dichiarato-. Gli organizzatori sono stati bravi a pulire la pista. Io inizialmente pensavo che non avremmo corso. Con Hayden è stata gara vera. Ho spinto molto dopo averlo sorpassato".

 

Improvvisamente la coda dell'uragano Ike ha manifestato la sua forza prima con un intenso rovescio, poi con il vento che ha indotto gli organizzatori ad interrompere la corsa a sei giri dal termine. "Il vento rendeva instabile la moto - ha testimoniato -. Era incostante e a raffiche, staccando l'erba finta e portando lattine e sportine in pista. Non ho voluto alzare il braccio per non creare polemiche, ma speravo nella bandiera rossa. Poi ho cercato di andare piano senza prendere rischi".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Motegi Rossi può chiudere il mondiale. "Nel 2005 il Giappone non mi ha portato bene. Potevo vincere il campionato, ed invece ho steso Melandri. Quindi occorre rimanere concentrati e fare una bella gara. Mi basta arrivare anche dietro Stoner", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -