MOTOGP - Jerez, Stoner: ''Non è stato il mio weekend''

MOTOGP - Jerez, Stoner: ''Non è stato il mio weekend''

JEREZ DE LA FRONTERA – Si è concluso con un deludente 11esimo posto il difficile weekend del Gran Premio di Spagna, seconda prova del mondiale classe MotoGp, di Casey Stoner. L’australiano, mai perfettamente a suo agio con il set up della sua GP8 sul tracciato di Jerez De La Frontera, dopo un'ottima partenza, che al termine del primo giro lo aveva portato in terza posizione dalla settima sullo schieramento, è finito sulla via di fuga ritrovandosi ultimo con un ampio distacco, al terzo passaggio.


La rimonta gli ha consentito, al ventiduesimo giro, a portarsi a ridosso del gruppetto che lottava per il quinto posto. Ma un contatto con Nakano durante il sorpasso lo ha rispedito nella via di fuga, da dove è rientrato ancora undicesimo ma troppo lontano per poter pensare ad un ulteriore recupero.


"Oggi non era la mia giornata, anzi probabilmente tutto il fine settimana non lo è stato – ha ammesso il Campione del Mondo -. Qui non siamo mai riusciti a trovare un set up adatto a sfruttare il nostro potenziale. Normalmente la frenata è uno dei punti forti della nostra moto ma qui non c'è stato verso di trovare il feeling con l'anteriore”.


“La prima uscita di pista, nonostante non stessi tirando al limite, - ha spiegato l’australiano - è avvenuta proprio perché in quel punto non sono riuscito a frenare, e la cosa mi ha colto di sorpresa perché non ho fatto nulla di diverso dal solito. Dopo ho dovuto spingere molto per recuperare e quando ho raggiunto il gruppo davanti ero ragionevolmente soddisfatto”.


“Invece nel momento in cui stavo superando Nakano lui ha lasciato i freni e, cambiando traiettoria, mi ha toccato la ruota anteriore ed io non ho potuto fare altro che andare fuori – ha proseguito il portacolori della Ducati -. Credo che avrei potuto fare un quinto posto che, in fondo, mi avrebbe soddisfatto, invece è finita decisamente peggio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le gomme – ha continuato Stoner - non erano perfette ma non andavano assolutamente male, non posso imputare solo a loro questo risultato. Non sono contento ma non è la fine del mondo, ci saranno altre piste e altre gare, a cominciare dal Portogallo dove l'anno scorso siamo stati veloci e abbiamo fatto il podio nonostante avessimo avuto qualche problema, e dove quest'anno cercheremo di tornare a lottare per la vittoria".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -