MotoGp, Lorenzo riapre i giochi: ''La pressione è su Rossi''

MotoGp, Lorenzo riapre i giochi: ''La pressione è su Rossi''

MotoGp, Lorenzo riapre i giochi: ''La pressione è su Rossi''

ESTORIL - Il circuito dell'Estoril si conferma feudo di Jorge Lorenzo. Lo spagnolo della Yamaha ha fatto suo il Gran Premio del Portogallo nel giorno in cui il compagno di squadra Valentino Rossi non è andato oltre il quarto posto. Quando mancano tre gare dal termine (Phillip Island, Sepang e Valencia) i due sono separati da sole 18 lunghezze: 250 a 232 a favore del pesarese. Lorenzo ha vinto in scioltezza, dominando dal primo all'ultimo giro senza la minima sbavatura.

 

Un weekend incredibile per il maiorchino: "E' andato tutto perfettamente sin dal primo turno di prove libere - ha esordito il vincitore dell'Estoril -. Certamente mi sono sentito forte in questo fine settimana ed è bello vincere così, dopo essere stato in vetta in ogni sessione". La gara si è indirizzata nel verso giusto sin dalla partenza: "Dopo un paio di curve ho superato Pedrosa ed ho preso il comando. Anche Stoner era veloci, ma poi ho mantenuto il mio passo. Onestamente non mi aspettavo di terminare la gara davanti e con un grande divario".

 

"Questa è una buona pista per me (nel 2008 ha fatto sua la prima vittoria nella classe regina, ndr), ma io sono veloce più o meno dappertutto", ha tenuto a sottolineare. A tre gare dalla fine i giochi si sono riaperti: "La vetta del campionato è più vicina ora, ma ancora non è facile. La pressione è su Valentino, ma noi non abbiamo nulla da perdere", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -