MotoGp, Phillip Island day 1. Rossi dietro Stoner ma contento

MotoGp, Phillip Island day 1. Rossi dietro Stoner ma contento

MotoGp, Phillip Island day 1. Rossi dietro Stoner ma contento

PHILLIP ISLAND - Ha ‘beccato' oltre sei decimi da Casey Stoner sull'asciutto. Ma Valentino Rossi, fresco di titolo mondiale, assicura: "le mie motivazioni sono molte". Il pilota della Yamaha ha sfruttato le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio d'Australia, terzultima prova del mondiale MotoGp, per mettere a punto la sua M1 senza guardare al cronometro.

 

"Sono abbastanza contento - ha esordito il pesarese -. Il secondo posto non è male, e sono riusciti a compiere diversi run a ritmo costante". "Non siamo completamente a posto - ha ammesso il ‘Dottore' -. Dovremmo lavoro ancora sul fronte pneumatici. Le gomme, soprattutto sul lato sinistro, sono sottoposte ad uno stress elevato. Ora come ora abbiamo la posteriore che scivola un po' troppo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro di Rossi è stato rallentato nel pomeriggio dalla pioggia. "Sul bagnato abbiamo avuto un po' di difficoltà - ha spiegato -. Ci manca il feeling in ingresso di curva, per cui se continuerà a piovere dovremmo lavorare su questo aspetto". Il neo campione del mondo spera nel tempo stabile. "Non ci resta che guardare il cielo e vedere quali saranno le condizioni atmosferiche per vedere come impostare il nostro lavoro", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -