MotoGp, Phillip Island. Trionfa Stoner. Rossi e Dovizioso, che spettacolo

MotoGp, Phillip Island. Trionfa Stoner. Rossi e Dovizioso, che spettacolo

MotoGp, Phillip Island. Trionfa Stoner. Rossi e Dovizioso, che spettacolo

Non c'era modo migliore per festeggiare la gara numero 100 della Ducati in MotoGp. Casey Stoner, nella sua Phillip Island, ha dominato il Gran Premio d'Australia, terzultima prova del motomondiale. L'australiano in solitario ha preceduto la Yamaha di Valentino Rossi, capace di una straordinaria rimonta dalla dodicesima posizione culminata all'ultimo giro con un bel sorpasso su Nicky Hayden (Honda). Spettacolare gara di Andrea Dovizioso (Honda), settimo al traguardo.

 

FUGA - Scattato dalla pole position, Stoner ha preso il comando della corsa, riuscendo a resistere agli attacchi del sorprendente Hayden, futuro compagno di squadra dell'australiano, autore anche del miglior giro in gara con 1'30''059. Da metà gara in poi la Michelin posteriore di "Kentucky Kid" ha perso di consistenza, rendendo instabile la sua RC212V e consentendo al Ducatista di prendere il largo verso la sua quinta vittoria stagionale.

 

RIMONTA - Si attendeva la rimonta di Valentino Rossi ed il campione del mondo non ha deluso le aspettative. Dopo una partenza non certo brillante, il neo campione del mondo ha dovuto sudare sette camicie per aver la meglio su ossi duri come James Toseland (Yamaha Tech 3) e Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha). Dopo essersi sbarazzato di questi due, il pesarese ha inanellato una sequenza di giri impressionanti che gli hanno consentito di raggiungere e sopravanzare Hayden all'inizio dell'ultimo giro. La caduta nelle qualifiche del sabato, come ha confermato lo stesso Rossi, gli ha tolto la possibilità di lottare per la vittoria. "Il secondo posto è il massimo che potessi fare", ha confessato a caldo.

 

SPETTACOLO ‘DOVI' - Chi ha ‘scaldato' il pubblico di Phillip Island è stato Andrea Dovizioso, protagonista di una gara di qualità arricchita da numerosi sorpassi. Il pilota di Forlì, dopo essersi ritrovato al via sull'erba, è precipitato in ultima posizione. Ciononostante ha spinto al massimo la sua RC212V, riuscendo a risalire fino al gruppetto in lotta per il quarto posto. Al termine della bagarre la meglio l'ha avuta Lorenzo, quarto, davanti alla Honda Gresini di Shinya Nakano, alla Yamaha di Toseland e alla ‘freccia d'argento' di Dovizioso. Completano la top ten Colin Edwards (Yamaha Tech 3), Randy De Puniet (Honda LCR) e Loris Capirossi (Suzuki). Giornata negativa per Marco Melandri, ultimissimo con la sua Ducati, e per Daniel Pedrosa (Honda Repsol) e Alex De Angelis (Honda Gresini), caduti nelle fasi iniziali della corsa. I bolidi della MotoGp torneranno in pista tra due settimane per il Gran Premio della Malesia a Sepang.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -