MotoGp, Rossi al veleno sulla Yamaha: ''Mi lascia? Forse sarò vecchio''

MotoGp, Rossi al veleno sulla Yamaha: ''Mi lascia? Forse sarò vecchio''

MotoGp, Rossi al veleno sulla Yamaha: ''Mi lascia? Forse sarò vecchio''

SACHSENRING - Ha perso il podio solo all'ultima curva a favore di Casey Stoner. Valentino Rossi è stato l'autentico protagonista del Gran Premio di Germania, ottavo round del mondiale MotoGp. Tornato dopo appena 43 giorni dal terribile infortunio del Mugello, il campione di Tavullia ha tirato fuori dal cilindro una prova maiuscola nonostante la gamba destra piena di viti, senza risparmiarsi.

 

"Non sono mai stato così felice per un quarto posto - ha affermato il 'Dottore' -. Sono soddisfatto di come sono andato e di come ho guidato, sopratutto alla fine quando c'è stata una bella battaglia con Stoner". Il nove volte iridato ha ammesso che gli è mancato un po' il feeling con le gomme nuove, dicendosi dispiaciuto di aver perso tempo prezioso alle spalle di Andrea Dovizioso nella seconda gara altrimenti "Lorenzo non era così lontano".

 

Rossi si è detto stupito della grinta tirata fuori da Stoner: Quando mi ha visto si è messo ad andar forte, evidentemente sono una motivazione visto come ha girato". Poi ci ha scherzato su sull'attacco subito: "Dopo la gara sono andato da lui arrabbiato come lo era lui dopo Laguna Seca 2008 e ha fatto una faccia strana, ma gli ho fatto capire che stavo scherzando".

 

Valentino ha poi ringraziato tutti i medici che l'hanno curato dopo l'incidente, a partire dal professore Roberto Buzzi che l'ha operato, poi Lucidi, Porcellini, Costa e il preparatore Carlo. A fine gara il pesarese ha ammesso di aver sofferto dolore alla gamba e alla spalla, ma ha tranquilizzando sostenendo che "dopo l'assenza di quattro gare non avere feeling è normale". Domenica si corre a Laguna Seca: "Cerchermo di lottare per il podio".

 

Poi un commento sul secondo posto di Jorge Lorenzo: "Non credo che la sua performance sia legata al mio rientro, è Pedrosa che ha fatto una gara mostruosa". Continuano a ricorrersi le voci che danno per certo Rossi alla Ducati nel 2011. "Come fa la Yamaha a lasciarmi andare via così? Non lo so, perché dove vado? - ha sorriso il nove volte iridato -. Nell'eventualità, che non è affatto sicura, ognuno fa la sua scelta, poi vedremo in futuro chi aveva ragione". "La risposta non basta? Allora sarà perché sono vecchio", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -