MotoGp, Rossi vicino al titolo: ''50 punti non sono ancora sufficienti''

MotoGp, Rossi vicino al titolo: ''50 punti non sono ancora sufficienti''

MotoGp, Rossi vicino al titolo: ''50 punti non sono ancora sufficienti''

BRNO - Mancano sei prove al termine del campionato, ma Valentino Rossi è vicinissimo all'ottavo titolo mondiale. Il portacolori della Yamaha ha conquistato a Brno, sede del Gran Premio della Repubblica Ceca, la quinta perla stagionale. Quest'ultima, tuttavia, vale doppio in quanto maturata nel giorno in cui Casey Stoner è finito a terra, compromettendo le sue chance mondiali. I due, alla vigilia del Gran Premio di San Marino, sono separati da ben 50 punti.

 

MORALE - Il sette volte campione del mondo ha ammesso che la straordinaria vittoria di Laguna Seca è stata fondamentale per il suo morale e per quella della squadra. "Stoner ci aveva fatto paura per tre gare, ed è stato difficile per noi reagire - ha dichiarato Rossi -. Ma a Laguna Seca abbiamo dimostrato di poterlo battere. Qui è stato meno difficile rispetto a Laguna perché come passo eravamo vicini alla Ducati".

 

FIDUCIA - Rossi non ha nascosto che prima del semaforo verde era fiducioso in quando la sua M1 era stata veloce sull'asciutto sin dal primo turno di prove libere. Nel warm-up, con la collaborazione del fido Jeremy Burgess, ha effettuato alcune modifiche alla moto che hanno funzionato a dovere.

 

RINCORSA - Al pronti via il pesarese ha perso la posizione ai danni della Kawasaki di John Hopkins, perdendo circa mezzo secondo per sorpassarlo. Sino a quel momento Stoner era riuscito a metter tra se e la Yamaha numero 46 un vantaggio di 1''3. "Per un po' mi sono preoccupato - ha dichiarato il ‘Dottore' -, ma dopo soli due giri ho capito che la mia moto stava lavorando molto bene e che ero veloce a sufficienza per raggiungerlo". Pian piano la Ducati dell'australiano si è fatta sempre più grande agli occhi di Rossi. Al settimo giro l'errore del diretto avversario. "Ero pronto alla battaglia, perciò quando ho visto la Ducati scivolare a stento ci ho creduto - ha proseguito il sette volte campione del mondo - Questo mi ha reso le cose molto più semplici".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VANTAGGIO - Dal settimo giro in poi Rossi ha pensato solamente ad amministrare il vantaggio e a divertirsi. "Le mie Bridgestone hanno lavorato molto bene fino alla fine e la mia M1 era a posto - ha aggiunto -. Ovviamente non considero questa una vittoria piena perché Casey è caduto, e mi dispiace per lui, ma queste sono le corse e devo essere felice di questo risultato". Rossi ora può contare su un vantaggio di 50 punti. "Sono tanti, ma non ancora sufficienti - ha ammesso -. Però sono contento di arrivare a Misano in questa situazione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -