MotoGp, Rossi: ''Lasciare la Yamaha sarebbe un tradimento''

MotoGp, Rossi: ''Lasciare la Yamaha sarebbe un tradimento''

MotoGp, Rossi: ''Lasciare la Yamaha sarebbe un tradimento''

Lasciare la Yamaha per la Ducati o addirittura per la F1 sarebbe un tradimento. Valentino Rossi sembra giurar così amore eterno alla Casa di Iwata. Il campione di Tavullia è stato premiato giovedì dal ministro degli Esteri Franco Frattini a Villa Madama con il Winning Italy Award in qualità di sportivo italiano su tutti i continenti. Valentino crede nel progetto Yamaha: "E' vincente, ma quando vincere non devi pensare solo al sogno ma anche a quello che succede in pista".

 

L'11 aprile scatterà il mondiale 2010. Nel cuore di Valentino un sogno: "Voglio vincere almeno altri 15 Gran premi per raggiungere ancora un ultimo record". Rossi ha parlato anche del 'tradimento' di Michael Schumacher, passato alla Mercedes: "Di certo non ha fatto piacere ai tifosi italiani...". Da buon interista il portacolori della Yamaha si è concesso una battuta anche su Josè Mourinho: "Mi sta simpatico. E ai Mondiali mi piacerebbe vedere insieme Cassano e Balotelli".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -