MotoGp, Stoner: "Marco ha riunito il paddock"

MotoGp, Stoner: "Marco ha riunito il paddock"

Dieci vittorie e dodici pole position. Si chiude nel segno di Casey Stoner il mondiale 2011 di MotoGp. Il due volte campione del mondo ha conquistato anche il Gran Premio della Comunità Valenciana, battendo per appena 15 millesimi Ben Spies. "E' stato un anno fantastico - ha esordito il portacolori della Repsol Honda -. Avevo nelle mani una moto che ho sempre sognato. E' stato un weekend difficile per il meteo e per la tristezza per la morte di Marco".

 

Ma una volta calata la visiera del casco Stoner ha pensato solo a far volare la sua RC212V, riuscendoci nonostante un finale da thriller. "Dopo aver accumulato un buon vantaggio ero anche contento della moto - ha ammesso -. Poi è arrivata la pioggia, ho rallentato e Ben mi ha passato. Nel finale sapevo di esser più veloce di lui, così sono riuscito a beffarlo sfruttando al meglio la trazione della moto all'uscita dell'ultima curva".

 

Per Stoner quella del 2011 è stata "una stagione da sogno". La mente è già al 2012, con i test di martedì e mercoledì: "L'obiettivo è replicare questa stagione e magari fare meglio. Sento di poter migliorare. Quest'anno non ho sempre vinto e allora l'obiettivo del 2012 sarà quello di esser veloci". Quindi un ricordo per "Super Sic": "Questa tragedia ci ha unito tutti ed è qualcosa di impressionante. A Phillip Island era come sul podio ed è stato un momento bellissimo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -