MotoGp, Stoner sciupa a Laguna Seca: ''Non sono contento''

MotoGp, Stoner sciupa a Laguna Seca: ''Non sono contento''

MotoGp, Stoner sciupa a Laguna Seca: ''Non sono contento''

LAGUNA SECA - Doveva essere il suo Gran Premio, quello che l'avrebbe portato in campionato a soli 15 lunghezze di distacco da Valentino Rossi. Doveva esser la gara del Poker, quella della "mazzata" psicologia prima della pausa estiva. Ed invece il "Dottore" è stato capace di ribaltare ogni pronostico della vigilia, mentre Casey Stoner è incappato al giro numero 19 in un errore che ha consentito al portacolori della Yamaha di prendere il largo nel mondiale. E' chiaramente deluso l'australiano della Ducati. Deluso per non esser riuscito a concretizzare quanto di straordinario costruito fino al warm-up.  

 

"Non sono contento perchè ho commesso un errore che mi è costato la possibilità di vincere - ha sincerato il portacolori di Borgo Panigale -. Penso che Valentino abbia corso una grande gara ma anche che alcune delle sue manovre siano state un po' troppo aggressive".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In ogni caso, quello che è stato è stato, la cosa importante è che abbiamo comunque portato a casa 20 punti importanti, quando appena quattro gare fa eravamo virtualmente fuori dai giochi - ha proseguito -. Invece andiamo alla pausa estiva ancora in lotta per il titolo". Stoner deve recuperare 25 punti al "folletto" di Tavullia, ma ci sono ancora sette gare da disputare. "Tutto può succedere - ha sentenziato il campione del mondo in carica -. Ci sono state tantissime cose positive in questo fine settimana, e fra tutte il grande lavoro che hanno fatto come sempre tutti in Ducati e Bridgestone".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -