MotoGp, test a Brno. La prima di Pasini: ''una sensazione pazzesca''

MotoGp, test a Brno. La prima di Pasini: ''una sensazione pazzesca''

BRNO - "Una sensazione pazzesca". Così Mattia Pasini ha commentato la ‘prima' in sella ad una MotoGp. Il pilota di Riccione, dopo il secondo posto conquistato nel Gran Premio della Repubblica Ceca, è stato impegnato lunedì in una sessione di test in sella ad una Ducati del team Pramac gestito da Paolo Campitoti. Pasini è stato colpito soprattutto dalle velocità definendola "pazzesca": sono passato dai 255km/h della 250cc agli oltre 300km/h (305 km/h) della Ducati".

 

Pasini, sceso in pista alle 9, ha prima di tutto preso confidenza con la GP9. Nel pomeriggio, malgrado il temporale, la pista si è asciugata in poco tempo, consentendo al romagnolo di spingere sempre di più sull'acceleratore. Positivo il giudizio sulla moto di Borgo Panigale: "è davvero spettacolare, con un'erogazione di potenza impressionante".

 

Il portacolori dell'Aprilia del team Toth in 250cc smentisce le voci di una Ducati scorbutica: "non mi sembra cosi complicata come si dice in giro, anzi, è molto comoda". Pasini ha potuto verificare le differenze tra una MotoGp ed una 250cc: "la differenza più grande confronto alla mia moto attuale sono i freni in carbonio che hanno una reazione completamente diversa".

 

A fine giornata il bilancio è positivo: "In generale mi posso ritenere soddisfatto per com'è andata. Ora però dovrò tornare a concentrarmi sul mio campionato poiché la lotta al titolo è ancora aperta", ha concluso.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -