MotoGp, test a Sepang day 1. Capirossi nel ruolo di collaudatore

MotoGp, test a Sepang day 1. Capirossi nel ruolo di collaudatore

MotoGp, test a Sepang day 1. Capirossi nel ruolo di collaudatore

SEPANG - Sembra esser iniziato con il piede giusto il 2010 motociclistico di Loris Capirossi. Nella prima giornata di test MotoGp sul circuito di Sepang, l'imolese è stato tra i più veloci portando la Suzuki al quarto posto. "Ho fatto il vero l'operaio - ha detto Capirossi ai microfoni di Gpone.com, portale dedicato al motociclismo - Sono partito alle 9.01, però ho fatto le mie 8 ore. Il primo ad entrare in pista sono stato io. Ho provato un sacco di cose importanti".

 

A disposizione del veterano delle due ruote tre telai, quello base e due due nuovi con rigidità diverse. "Ho girato parecchio, facendo quaranta giri con le stesse gomme ed usandone solo due set e mezzo per tenerne quattro domani (venerdì, ndr)". Capirossi ha osservato come le condizioni della pista fossero difficili, con la temperature dell'asfalto oltre i 50 gradi, per questo era difficile andar forte.

 

L'unica lacuna arriva dal motore: "E' ancora quello dello scorso anno anche se è stato rivisto per durare di più e fino ad ora non abbiamo avuto problemi", ha aggiunto il romagnolo. Il portacolori della Suzuki, tuttavia, si è detto molto contento del lavoro che sta affrontando la squadra che gli ha messo a disposizione le componenti da lui richieste (modifiche alle pedane, una sella differente, due set di serbatoi ed una carena che gli consente di aver più feeling con l'anteriore nelle curve veloci e particolari d'elettronica).

 

Insomma Capirossi sta svolgendo il compito di collaudatore, senza cercare la prestazione: "Due giorni sono pochi per provare tutto il materiale a disposizione. Inoltre sono solo, perché Alvaro (Bautista, ndr) deve ancora trovare il feeling con la moto e non è facile. Ma fisicamente sto bene", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -