MotoGp, test Irta. Fulmine Stoner fa sua la Bmw

MotoGp, test Irta. Fulmine Stoner fa sua la Bmw

MotoGp, test Irta. Fulmine Stoner fa sua la Bmw

JEREZ - Un fulmine rosso si è abbattuto sul circuito di Jerez De La Frontera. Casey Stoner ha fatto sua la Bmw 135 Sauber grazie al tempo di 1'38''646. Alle spalle della Ducati numero 27 si sono piazzati Valentino Rossi (Fiat Yamaha, 1'39''365) Loris Capirossi (Suzuki, 1'39''757). Quarto tempo per lo spagnolo della Fiat Yamaha Jorge Lorenzo, che ha preceduto la Suzuki di Chirs Vermeulen, la Ducati Parmac di Mika Kallio e la Honda Repsol del forlivese Andrea Dovizioso.

 

PAURA TOSELAND - Bene anche Sete Gibernau, settimo con la sua Ducati clienti davanti alla Honda Gresini di Toni Elias e alla Yamaha Tech 3 di Colin Edwards. Undicesimo Nicky Hayden davanti a Marco Melandri su Hayate Racing.La sessione è stata interrotta per alcuni minuti per una brutta caduta di James Toseland. L'inglese della Yamaha del Team Tech 3 è stato proiettato dalla sua M1, finendo rovinosamente sull'asfalto. Nell'impatto ha perso momentaneamente conoscenza. Soccorso dai sanitari, è stato accompagnato al pronto soccorso del circuito. Le sue condizioni fortunatamente non destano preoccupazioni.

 

POTENZA STONER - "Il polso non mi ha dato molto fastidio - ha dichiarato il portacolori della Ducati -. Sono a posto per l'inizio stagione. Il fatto che si sono disputati meno test mi ha consentito di rilassarmi". Anche Stoner si è detto sorpreso della sua prestazione: "dopo il primo giro ho cambiato setting, ma sono andato più piano. Penso che avrei potuto migliorare", ha concluso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ROSSI SODDISFATTO - "E' stato un buon turno - ha dichiarato Valentino Rossi ai microfoni di Italia 1 -. Abbiamo lavorato tanto ed il passo gara è veloce. Non sarei riuscito a fare 38''6, ma avrei potuto migliorare il mio crono. C'è stata un po' di confusione con la bandiera rossa, poi sono stato rallentato da Elias quando avevo il casco rosso nel primo settore. Abbiamo un potenziale più alto, ma Stoner ha fatto un gran tempo". Rossi è soddisfatto della sua M1: "il setting è buono. In mattinata ho fatto il mio miglior giro dopo 25 giri. Possiamo dire di esser pronti per l'inizio di stagione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -