MotoGp, Valentino le suona a Lorenzo: ''Grande battaglia''

MotoGp, Valentino le suona a Lorenzo: ''Grande battaglia''

MotoGp, Valentino le suona a Lorenzo: ''Grande battaglia''

MOTEGI - Ha vinto Casey Stoner. Con pieno merito. A Motegi la scena se la sono presa tutta Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, rispettivamente terzo e quarto al traguardo, protagonisti di uno duello all'ultimo sangue negli ultimi tre giri della gara. Il nove volte campione del mondo sembra aver ritrovato una discreta forma: la spalla ha dato meno fastidio del solito, permettendogli di fare una gara di alto livello dopo la prestazione anonima di Aragon.

 

Rossi, nonostante un calo fisico nel finale, ha stretto i denti negli ultimi tre giri, respingendo con un lunghissimo corpo a corpo gli assalti del compagno di squadra. "E' stata una gara fantastica - ha affermato il ‘Dottore' -. Mi sarebbe piaciuto lottare per la vittoria, ma è stato lo stesso un grande spettacolo. Mi congratulo con Jorge perché non ha mai mollato". La gara si è decisa nelle battute iniziali: "Lorenzo mi ha voluto passare per forza all'inizio, così abbiamo perso tempo".

 

La mossa dello spagnolo ha così di fatto favorito la fuga di Casey Stoner e andrei Dovizioso: "Quando ho superato Lorenzo erano troppi avanti". Nel finale la grande battaglia: "Ero stanco, e la mia gomme scivolavano molto così - ha affermato il pesarese -. Volevo il podio tanto quanto Jorge. E' stata una grande battaglia, molto corretta. Credo che tutti guardando si siano divertiti". Il bilancio è positivo: "Siamo stati forti in ogni sessione e ha lavorato molto bene sulla nostra moto".

 

I dolori alla spalla sembrano aver dato una tregua al ‘Dottore': "Ora andiamo in Malesia e speriamo di poterci miglioare", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -