MotoGp, Valentino Rossi e il futuro. Papà Graziano lo spinge in F1

MotoGp, Valentino Rossi e il futuro. Papà Graziano lo spinge in F1

Valentino Rossi in azione al Mugello prima della caduta (Foto Team Yamaha)

FIRENZE - Mentre Valentino Rossi si trova ricoverato nel reparto di sub-intensiva al Cto di Firenze, dove sabato è stato operato per mettere a posto la frattura scomposta ed esposta di tibia e perone della gamba destra che si è procurato nel gravissimo incidente nell'ultimo turno di prove libere del Gran Premio d'Italia al Mugello, all'esterno si parla del suo futuro. Il primo a lanciare il sassolino nell'acqua è Graziano Rossi, papà del campione di Tavullia.

 

"Chissà che questo dolore e la percezione che la MotoGp sia così pericolosa non gli faccia venire voglia di correre in F1. A me piacerebbe". Insomma Rossi senior vedrebbe positivamente l'abbandono del nove volte iridato dal Motomondiale per sbarcare nel ‘Circus' della Formula Uno, magari al volante di una Ferrari. Sabato sera il secondo sassolino è stato gettato da Davide Brivio, team manager della Yamaha nel box di Valentino.

 

"Ora avrà tempo per pensare al suo futuro", ha detto. Rossi dovrà infatti stare lontano dalle corse per almeno quattro-cinque mesi, come spiegato dal professor Roberto Buzzi, che lo ha operato, e dal dottor dei piloti, Claudio Costa, sempre al suo fianco. "Si era dato tempo un mese per decidere se prolungare il contratto con Yamaha - ha affermato Brivio - a questo punto, essendo costretto a un riposo forzato, potrà decidere serenamente e con calma al suo futuro".

 

Il team manager ha evidenziato che non si vuole affrettare i tempi di recupero. "L'importante è che guarisca perchè lui avrà altri campionati da fare. E spero in moto", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -