MotoGp, Valentino: ''Ecco il duello all'ultimo sangue''. Lorenzo: ''E' stato sporco''

MotoGp, Valentino: ''Ecco il duello all'ultimo sangue''. Lorenzo: ''E' stato sporco''

MotoGp, Valentino: ''Ecco il duello all'ultimo sangue''. Lorenzo: ''E' stato sporco''

MOTEGI - "Voleva un duello all'ultimo sangue? Beh, ha capito di cosa si tratta". Valentino Rossi stuzzica così il compagno di squadra Jorge Lorenzo, ridimensionato dallo spettacolare corpo a corpo che animato il Gran Premio di Motegi. Il nove volte iridato è tornato prepotentemente a ricordare che il numero uno è lui, mandando su tutte le furie uno Jorge Lorenzo. "Io sono stato corretto, Rossi non ha giocato sporco ma quasi", ha tuonato lo spagnolo.

 

Il colpo è stato pesante. Passare per quello che vincerà a mani basse il titolo 2010 perché gli altri hanno dovuto saltare delle gare per incidenti fa imbestialire il numero 99. Lorenzo si è lamentato della durezza di Valentino ("non è normale che un tuo compagno di squadra ti tocchi tre volte, per di più quando io sono in lotta per il titolo") con i vertici Yamaha. Naturalmente Lin Jarvis, responsabile del Reparto Corse, si è schierato dalla parte del suo pupillo.

 

"Valentino non è stato corretto - ha tuonato Jarvis -. Siamo d'accordo con lui, duelli così sono inutili". Anche il presidente della Yamaha, Masao Furusawa, ha invitato Valentino ad un comportamento differente. Il pesarese non ha replicato alle polemiche. Si attendono le sue parole solo giovedì, alla vigilia del Gran Premio di Malesia. A Sepang Lorenzo può laurearsi campione del mondo. Chissà se il 46 vorrà e potrà imporre la legge del più forte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -