Mugello bagnato, Mugello sfortunato per Mattia Tarozzi

Mugello bagnato, Mugello sfortunato per Mattia Tarozzi

MUGELLO - La pista bagnata del Mugello, dove nel weekend si sono disputate due prove del Campionato Italiano Velocità, non porta bene a Mattia Tarozzi. Anzi. Nel corso della gara di sabato il giovane pilota del Faenza Racing è scivolato durante il terzo giro e si è fratturato lo scafoide della mano sinistra. Un infortunio che terrà Tarozzi lontano dalle piste almeno un mese.

 

Peccato per questo incidente, che è occorso mentre Mattia stava duellando per il primo posto con il fortissimo slovacco Popov (che si è aggiudicato la vittoria in entrambe le gare del weekend) mentre avevano già fatto il largo rispetto agli altri piloti e dopo una partenza "a fionda" (Tarozzi partiva dalla 5 posizione).

 

Note positive sono invece arrivate dal biellese Gabriele Ferro, che ha partecipato alla doppia prova del Mugello come wild card sotto i colori del Faenza Racing. Per Ferro si trattava del debutto stagionale nel CIV ed è riuscito ad andare a punti in entrambe le gare. In gara uno, partito 16°, ha condotto una prova regolare conquistando molte posizioni fino a raggiungere il nono posto, salvo poi pagare un po' di stanchezza sul finale e tagliare il traguardo 11°.

Meglio gara 2. Partito sempre in sedicesima posizione, Ferro ha compiuto una prova in costante rimonta che l'ha portato ad entrare nella top ten, passando sotto la bandiera a scacchi in 9° posizione.

 

Adesso il Faenza Racing sta valutando alcune opzioni per il proseguo della stagione agonistica. Decisioni che verranno prese a giorni dopo il consulto con il Dr. Costa della Clinica Mobile per conoscere con più precisione i tempi di recupero di Tarozzi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -