Napoli, De Laurentiis accusa: ''Ci mancano cinque punti''

Napoli, De Laurentiis accusa: ''Ci mancano cinque punti''

NAPOLI - Al Napoli mancano cinque punti. E' la dura accusa del presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, che non intende "alzare la voce" in merito ai torti arbitrali subiti della sua squadra: "abbiamo scelto la strada del dialogo ma in caso di nuovi torti ci faremo sentire", ha affermato in occasione della presentazione dell'associazione culturale 'Momenti Azzurri'.

 

"Certi episodi possono capitare - ha detto De Laurentiis -, ma se dovessero ripetersi i tifosi potrebbero insospettirsi. Non vorrei una seconda Calciopoli". De Laurentiis è così tornato sul pareggio di Parma e sul rigore non fischiato a Quagliarella dall'arbitro Trefoloni al primo tempo: "Non siamo deficienti, servono regolamenti inequivocabili e trasparenti. Trefoloni già coinvolto in Calciopoli? Non mi interessano le dietrologie, c'è un responsabile degli arbitri preposto a gestirli".

"Se non ci creano falsi ostacoli, possiamo puntare molto in alto - ha affermato il presidente del Napoli - come al ritorno in Europa. Ovviamente, se necessario, saremo pronti a intervenire a gennaio. Fa bene Mazzarri a dire che bisogna affrontare un impegno alla volta, ha capito bene la situazione: ora mi aspetto una reazione di carattere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -