Napoli, Mazzarri svela la sua verità sull'addio di Quagliarella

Napoli, Mazzarri svela la sua verità sull'addio di Quagliarella

Napoli, Mazzarri svela la sua verità sull'addio di Quagliarella

NAPOLI - Walter Mazzarri svela la sua verità su Fabio Quagliarella, migrato alla Juventus dopo appena un anno sotto il Vesuvio. Nessuna polemica.  L'allenatore ha puntualizzato sul suo rapporto con lo ‘scugnizzo': "Mi dispiace che sia partito, tecnicamente l'ho sempre stimato - ha affermato il tecnico azzurro -. Nella passata stagione l'ho fatto giocare anche quando non era in forma, escludendolo solo due volte contro Fiorentina e Juventus. Tutto qua. Al San Paolo con l'Elfsborg è partito titolare".

 

Nessun problema con Quagliarella. Anzi: "L'ho difeso anche quando voi giornalisti mi contestavate di utilizzarlo quando non era in forma - ha proseguito -. Mi va bene che abbia ringraziato il Napoli e noi che lo abbiamo aiutato a fare quello che ha fatto. Poi nessuna polemica". Insomma, Quagliarella non avrebbe voluto mettersi in competizione ("in quattro si sarebbero giocati il posto ogni partita, tre avrebbero giocato ed uno sarebbe stato fuori") e avrebbe preferito andare alla Juventus.

 

Mazzarri non l'ha detto apertamente, ma lo fa intendere: "Non sono certo io a dover tirare le somme - ha affermato -. Dico solo che trattenere un giocatore contro la sua volontà, non sarebbe stato positivo".  Adesso si pensa solo al Napoli, immagine del tecnico toscano: "Sono soddisfatto del mercato. Ci sono stati innesti mirati". Mazzarri ha difeso l'acquisto Cristiano Lucarelli: "E' la punta che ci serviva, ed è stato scelto anche perchè è mosso da un entusiasmo incredibile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -