Napoli, torna a parlare Lavezzi: ''Voglio l'Europa e la nazionale''

Napoli, torna a parlare Lavezzi: ''Voglio l'Europa e la nazionale''

Napoli, torna a parlare Lavezzi: ''Voglio l'Europa e la nazionale''

NAPOLI - Lavorare e umiltà: così il Napoli può arrivare in Europa. Ezequiel Lavezzi torna a parlare dopo circa un anno e mezzo circa di silenzio nella sala stampa di Castel Volturno. Dopo l'esonero di Roberto Donadoni, gli azzurri con l'arrivo di Walter Mazzarri hanno portato a casa tre vittorie (Bologna, Fiorentina e Juventus) e due pareggi (Milan e Catania). Secondo "El Pocho" c'è "più fiducia ma i giocatori sono uguali".

 

"La verità è che le squadre vivono di momenti e questo per noi è un buon momento - ha osservato l'argentino -. Non dobbiamo però rilassarci, bisogna fare sempre di più e meglio, ogni giorno. Io sto bene, sto giocando bene, ma ogni giorno bisogna migliorarsi per fare ancora meglio quello che stiamo facendo".

 

"Per quanto mi riguarda, ho sempre dato il 101 per cento", ha aggiunto Lavezzi: "Da quando sono in Italia, ho migliorato tanto sia tecnicamente che tatticamente, anche perchè in Argentina non ho mai fatto settore giovanile". "Devo fare più gol - ha evidenziato -,  anche se a me piace quando vince la squadra".

 

Il Napoli di Mazzarri ha riportato l'entusiasmo tra i tifosi e l'Europa è un obiettivo possibile. Ma secondo Lavezzi "perché questo diventi una realtà occorre dimostrarlo ogni domenica, ad ogni allenamento". Sul suo futuro? "Non posso parlare di futuro, vivo l'oggi ed oggi sto a Napoli, sto bene, domani non so", ha detto.

 

E il rapporto con il presidente Aurelio De Laurentiis? "Gli screzi fanno parte del passato, io guardo avanti". Tra gli obiettivi di Lavezzi c'è anche la maglia della nazionale Argentina: "Cerco di giocare bene anche per andare ai Mondiale. Sognare i Mondiali, d'altra parte, mi dà un'ulteriore carica. Andare ai Mondiali per me sarebbe un sogno che si realizza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -