Nel segno di Ibra, il Milan ritrova la vittoria

Nel segno di Ibra, il Milan ritrova la vittoria

Nel segno di Ibra, il Milan ritrova la vittoria

MILANO - Zlatan Ibrahimovic sempre più deciso per il Milan. Una sua prodezza ha portato i rossoneri al trionfo contro il Genoa. I padroni di casa hanno faticato terribilmente ad avvicinarsi alla porta di Eduardo, riuscendoci solo in contropiede su due corner mal giocati dagli ospiti. Poi, come contro la Lazio, è arrivato al 4' della ripresa il lampo di mister nove milioni di euro a stagione. Lo svedese, lanciato da una verticalizzazione di Pirlo, si è liberato di Ranocchia e Dainelli per poi beffare l'estremo difensore rossoblu con un pallonetto.

 

"E' stata dura - ha ammesso Allegri -. Nel primo tempo abbiamo faticato, ma dovevamo stare attenti alle ripartenze del Genoa. Poi è stato bravo Ibrahimovic, che ha già fatto molti gol e spero ne faccia altri, ma anche Pirlo è stato bravo a trovarlo". Da quel momento la gara ha cambiato volto perchè "la squadra si è sbloccata mentalmente e la vittoria è stata meritata".

 

I rossoneri arrivavano da una sconfitta e due pareggi consecutivi: "Conta soprattutto a livello psicologico - ha evidenziato l'allenatore toscano -. Avere una buona condizione è importante, quando non arrivano le vittorie giochi sempre preoccupato anche se sei una grande squadra. Dopo il gol abbiamo giocato bene, i ragazzi si sono sacrificati molto e per vincere ci vuole anche sacrificio e sofferenza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -