Olimpiadi, i medagliati sfilano davanti a Napolitano

Olimpiadi, i medagliati sfilano davanti a Napolitano

Olimpiadi, i medagliati sfilano davanti a Napolitano

ROMA - Gli azzurri medagliati a Pechino 2008 sono stati ricevuti dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al quale hanno riconsegnato la bandiera che era stata data loro prima della partenza per i Giochi Olimpici pechinesi. Una bandiera arricchita da tutte le firme dei nostri eroi olimpionici.

 

Molti sorrisi ma soprattutto tanta emozione negli occhi degli atleti, che hanno ricevuto l'onorificenza dal capo dello Stato.

 

Magari potevano essere di più, visti i tanti quarti posti ‘conquistati' dagli azzurri. Lo ha sottolineato Antonio Rossi, che aveva raccolto dalle mani del presidente Napolitano la bandiera e che a lui l'ha restituita, ma l'importante e' aver mantenuto le promesse fatte alla vigilia dei Giochi: "Si conclude la spedizione olimpica - ha detto il pluricampione olimpico - Riportiamo la bandiera al Presidente con tante firme che, magari, sarebbero potute essere molte di più considerando i tanti quarti posti. C'e' stato impegno da parte di tutti questa e' la cosa più importante. E' stata, comunque una bellissima Olimpiade. Il momento più emozionante è stata la cerimonia d'apertura"

 

Molti visi sorridenti e qualche lacrima di commozione durante la sfilata per ricevere l'onorificenza: per tutti il Capo dello Stato ha riservato qualche battuta e le sue congratulazioni. Alle tante donne che hanno conquistato una medaglia un bacio, pienamente meritato.

 

Tra coloro che più si sono intrattenuti a scambiare qualche parola con il Capo dello Stato, Alex Schwazer, oro nella 50 km di marcia. "Il mio prossimo obiettivo e' un po' di riposo. Volevo rimanere un po' a casa, ma ogni giorno sono da qualche parte. Questo e' anche il bello di vincere, io non pensavo che tanta gente potesse emozionarsi e mi fa tanto piacere. Ho festeggiato con tanta, tanta birra. Festeggiare con gli amici è la cosa migliore. Nella mia vita non cambia niente, nel mio sport devo sempre allenarmi perché in gara nessuno ti regala niente".

 

Intorno a lui era nata una polemica tra gli altoatesini e l'Italia: "Io sono andato come Italia, ho

gareggiato come Italia, ho vinto come Italia, tutto qua. Ognuno e' orgoglioso della propria regione ma tutti noi siamo italiani, siamo una nazione ed e' bello tutto questo".

 

Clemente Russo e' il più scatenato nelle sue dichiarazioni a margine della cerimonia e parla con una faccia seria dei prossimi Mondiali di pugilato del 2009, con la delusione per una vittoria sfumata a causa di alcune decisioni strane della giuria: "Delusione svanita già il giorno dopo e si e' subito trasformata in allegria. Prossimo obbiettivo l'oro ai Mondiali 2009 a Milano, poi si guarda a Londra 2012", per poi tornare guascone ricordando a se stesso che da oggi dovra' firmare in maniera diversa: "Volevo questo grado, questa onorificenza con tutto me stesso. Adesso quando firmo devo fare: Uff. Clemente Russo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le atlete italiane sono le più ricercate. Alessia Filippi firma autografi e saluta qualche tifoso romanista con un 'Forza Roma': "Sono emozionatissima. Torno da una vacanza, quindi ancora non mi rendo conto, sicuramente mi rendo conto più di quando sono tornata dalla Cina. E' la prima volta, la prima medaglia così importante. Mi sento un po' spaesata. Io non mi ero prefissata tanti obiettivi, volevo portare a casa qualcosa di importante e ci sono riuscita. Siamo stati bravissimi abbiamo preso tante medaglie e va bene cosi'. Ho fatto il mio personale quindi sono contentissima. La prossima Olimpiade e' un po' lontana, ci sono i Mondiali il prossimo anno a Roma e ci alleneremo per i 400 misti, e gli 800 stile libero, ma adesso ci godiamo un po' di vacanza meritata".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -