Olimpiadi, il Cio esclude l'Iraq: "Troppe interferenze del governo"

Olimpiadi, il Cio esclude l'Iraq: "Troppe interferenze del governo"

Olimpiadi, il Cio esclude l'Iraq: "Troppe interferenze del governo"

L'Iraq non potrà essere presente alle Olimpiadi di Pechino 2008. Lo comunica il Cio, il Comitato olimpico internazionale. "Nonostante tutti gli sforzi del Cio e del comitato olimpico asiatico di trovare una soluzione positiva con il governo iracheno - si legge in una lettera inviata al premier iracheno -, abbiamo il rammarico di informarvi che la decisione del comitato esecutivo del Cio, del 4 giugno 2008, di sospendere il comitato olimpico nazionale iracheno è confermata".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione è stata prese anche alla luce delle continue interferenze del Governo nel movimento sportivo iracheno, culminate con lo scioglimento del Comitato olimpico nazionale lo csorso 21 maggio. Era sette gli atleti iracheni pronti per disputare le Olimpiadi, in programma dall'8 al 24 agosto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -