Olimpiadi, la maratona rischia di essere 'orfana' di Stefano Baldini

Olimpiadi, la maratona rischia di essere 'orfana' di Stefano Baldini

Olimpiadi, la maratona rischia di essere 'orfana' di Stefano Baldini

PECHINO - Stefano Baldini corre il serio rischio di non essere al via della maratona. Il campione olimpionico in carica soffre infatti di una distrazione al bicipite femorale della coscia sinistra, riportata venerdì scorso in allenamento. Di certo un infortunio non gravissimo, ma che in una gara di oltre 42 chilometri, e a pochi giorni dal via, si rivela un problema da tenere in seria considerazione.

 

Le parole di Baldini non danno però molta speranza, e scuro in volto si è presentato ai microfoni: "Presentarmi al via della maratona olimpica in uno scenario suggestivo come piazza Tienanmen e da campione olimpico in carica, questo è il momento che aspettavo da anni. Ma è inutile negare che sono fermo da tre giorni e sono giù di morale. Mi allenerò per quattro volte, ma è ovvio che se dovessi avere una ricaduta non avrò la possibilità di gareggiare".

 

"Sarebbe una grande delusione - ha concluso Baldini - Il problema alla coscia mi costringe a fare terapia e non mi fa avvicinare sereno alla gara. E dire che da fine maggio sentivo che mi stava tornando la giusta condizione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -