Olimpiadi, la Sensini alla quarta medaglia olimpica: "Dopo Sidney è la più bella"

Olimpiadi, la Sensini alla quarta medaglia olimpica: "Dopo Sidney è la più bella"

PECHINO - "Sono felicissima, dopo l'oro di Sydney questa e' la medaglia piu' bella". La gioia si legge negli occhi di Alessandra Sensini, alla sua quarta medaglia olimpica dopo il bronzo ad Atlanta 1996 e Atene 2004 e l'oro di Sidney 2000.

 

La grossetana commenta la medaglia d'argento conquistata nella classe RS:X alle regate olimpiche di Qingdao: "E' stata un'Olimpiade difficilissima per me, con vento molto leggero che mi penalizza molto, e anche con una squalifica nella quinta prova che mi ha condizionato per metà delle qualifiche. Ho dato il massimo e sono soddisfattissima. Anche questa medal race e' stata dura. Ho sperato nell'oro, quando ho visto la cinese al quinto posto e poi al quarto. Poi mi sono girata e ho visto quello che e' successo con la spagnola".

 

La velista spagnola è stata squalificata dalla giuria, consegnando così il terzo posto alla cinese che ha consentito alla padrona di casa di aggiudicarsi la medaglia d'oro. Senza la squalifica dell'iberica la Sensini avrebbe conquistato la sua seconda medaglia d'oro olimpica.

 

Soddisfattissimo il presidente federale, Sergio Gaibisso: "Alessandra e' un'atleta meravigliosa,

ha delle risorse incredibili e anche stavolta ci ha regalato una medaglia costruita sulla classe e sulla preparazione. Ora la sua collezione e' completa. La cosa più bella che ho visto oggi è

stato il modo in cui Diego Romero ha festeggiato Alessandra al suo rientro: l'ha abbracciata e buttata in mare, sembrava più italiano di lei", riferendosi alla doppia nazionalità di Romero, italo-argentina.

 

"Ci e' mancato molto poco per raggiungere il massimo - continua Gaibisso - c'e' stato purtroppo la penalità alla spagnola che ha fatto recuperare alla cinese la terza posizione. Ma sono gli incerti delle regate, dobbiamo essere comunque contenti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -