Olimpiadi, trionfo di Federica Pellegrini: oro e record del mondo

Olimpiadi, trionfo di Federica Pellegrini: oro e record del mondo

Olimpiadi, trionfo di Federica Pellegrini: oro e record del mondo

PECHINO - Impresa di Federica Pellegrini, che scaccia tutti i fantasmi dei giorni scorsi e fa capire al mondo di essere la più forte nuotatrice sul pianeta. L'azzurra ha trionfato segnando anche il nuovo record del mondo nei 200 metri stile libero, conquistando così il quarto oro dell'Italia ai Giochi Olimpici di Pechino. Argento alla slovena Sara Isakovic in 1'54"97, bronzo alla cinese Pang Jiayimg in 1'55"05. "Vinco anche se faccio le sfilate", commenta a caldo l'azzurra.

 

Parlando ai microfoni della Rai, la neo campionessa olimpica spiega: "Nei 400 non ero riuscita a dimostrata a quello che valevo (quinta in finale lunedi' scorso, ndr). Per questa gara sia il mio presidente sia il tecnico Castagnetti mi hanno detto di dare tutto, senza pensarci".

 

Alla classica domanda se vi fosse una dedica particolare da fare riguardo a questa vittoria, la Pellegrini risponde in modo semplice e chiaro: "La dedico soprattutto a me stessa, perche' dopo i 400 non ho perso la speranza, volevo l'oro e ce lo siamo andati a prendere".

 

Federica ora si sente più matura, un'atleta cresciuta e più completa. "E' vero, sono cresciuta e ho bisogno d'equilibrio - fa sapere la giovane campionessa olimpica -. Troppi alti e bassi nella mia vita, finora, compresi quelli sentimentali".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il suo tecnico Alberto Castagnetti ammette che dopo la figuraccia nei 400 stile libero la Pellegrini potesse "combinare un altro guaio" e comunque alla vigilia delle Olimpiadi lui era convinto "che Federica potesse vincere due ori, dei 400 e nei 200 stile. Avendo buttato via la prima vittoria, c'era il rischio che succedesse anche con la seconda". Così non è stato perché, come spiega la campionessa olimpica, "io sono una che sa reagire in fretta, è il mio pregio migliore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -