Paralimpiadi, Pistorius da record: terza medaglia d'oro

Paralimpiadi, Pistorius da record: terza medaglia d'oro

Paralimpiadi, Pistorius da record: terza medaglia d'oro

PECHINO - Oscar Pistorius corona la sua Paralimpiade con la medaglia d'oro sulla carta più facile, quella conquistata nei 400 metri piani, quella nella quale aveva a lungo cercato di staccare il biglietto per la partecipazione alle Olimpiadi di agosto.

 

Con questa vittoria sono tre le medaglie d'oro conquistate dall'atleta sudafricano, dopo quelli raggiunti nei 100 e nei 200 metri piani con una gara accorta in cui mai è apparsa in discussione la sua superiorità schiacciante: una corsa sulla pista bagnata dalla pioggia di

Pechino conclusa sul traguardo nel tempo di 47"49, nuovo record del mondo paralimpico. Ad un abisso di distanza la medaglia d'argento, andata allo statunitense Jim Bob (50"98) e Ian Jones, bronzo con 51"69.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si tratta, in verità, del miglior tempo di sempre per Pistorius, che a Losanna aveva corso in 46"25, a settanta centesimi di secondo dal minimo A (45"55) richiesto per partecipare alle Olimpiadi e a 30 centesimi dal minimo B (45"95), sufficiente in caso di mancata qualificazione di altri atleti sudafricani. Quella gara non era però riconosciuta dalla Federazione paralimpica, motivo per cui quel tempo non era stato riconosciuto a livello paralimpico, e pur prestigioso non era valso la qualificazione alle Olimpiadi dell'agosto scorso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -