Preview Bahrain, Massa: ''Importante fare punti''

Preview Bahrain, Massa: ''Importante fare punti''

Preview Bahrain, Massa: ''Importante fare punti''

SAKHIR - Da venerdì si comincerà a fare sul serio. Con il primo turno di prove libere del mondiale di F1 entrerà nel vivo il mondiale di F1. Tante le incognite a causa dei nuovi regolamenti introdotti dalla FIA che ha cancellato i rifornimenti in gara. Nei test pre campionato la Ferrari con Felipe Massa e Fernando Alonso si è dimostrata affidabile e competitiva. "Possiamo dire di esser nel gruppo dei migliori - ha affermato il brasiliano -, ma dobbiamo tenere i piedi per terra".

 

"Abbiamo davanti a noi un campionato lungo e difficile", ha affermato Massa. "Penso che sarà molto combattuto ed equilibrato - ha chiosato - e il nostro compito sarà quello di migliorare costantemente la macchina, gara dopo gara". Gli avversari si sono dimostrati molto competitivi: il ferrarista mette tra i principali antagonisti Mercedes, a Red Bull e la McLaren. Ma non ha dimenticato Sauber, Williams e Force-India dalle quali si attende buone prestazioni.

 

Quest'anno al fianco di Massa ci sarà Alonso: "Anche se il regolamento dei test ci ha impedito di essere insieme in pista nello stesso giorno, abbiamo avuto modo di conoscerci bene durante l'inverno. Abbiamo lavorato tanto durante i de briefing e, nella maggior parte delle occasioni, Fernando ed io sembriamo avere opinioni simili su come sviluppare la macchina". Il paulista assicura sulla convivenza ai box: "Penso che le cose andranno bene fra noi".

 

Alonso, ha aggiunto Massa, "è un'ottima persona e un grande pilota e sono sicuro che lavoreremo molto bene". Il brasiliano non teme la superiorità dello spagnolo: "Penso che sia molto meglio avere due buoni piloti in squadra in quanto così si può migliorare più velocemente, muovendosi nella direzione migliore in termini di sviluppo. Negli ultimi anni della mia carriera ho sempre avuto compagni di squadra molto forti quindi nulla è cambiato quest'anno".

 

Massa è ottimista dopo gli ultimi test di Barcellona: "I segnali sono incoraggianti - ha ammesso -. La cosa più importante è che la macchina si è dimostrata affidabile, il che è molto importante nelle fasi iniziali della stagione. Inoltre, si è dimostrata veloce anche con serbatoio scarico, in configurazione da qualifica". Il brasiliano non vede l'ora di correre in Bahrain: "è una pista speciale per me, visto che vi ho vinto due volte".

 

"Peraltro, quest'anno il tracciato è stato modificato in maniera significativa, rendendo il giro molto più lungo, il che sarà un ulteriore motivo di interesse per tutti - ha aggiunto -. La cosa più importante alla prima gara, qualsiasi sia la pista, è cominciare con il piede giusto, portando a casa dei punti e un buon risultato".

 

Quello di Sakhir sarà la prima gara di Massa da babbo: "Mi piace davvero la paternità, è una sensazione incredibile e, in realtà, è un'ulteriore motivazione nella mia vita e mi fa lavorare ancora più duramente come pilota. E' un elemento positivo che spero mi porti anche un po' di fortuna".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -