Preview Bahrain, Schumacher: ''Saremo competitivi''

Preview Bahrain, Schumacher: ''Saremo competitivi''

Preview Bahrain, Schumacher: ''Saremo competitivi''

LONDRA - Parlategli di pit-stop, pole position, set-up e bandiera a scacchi che lui vi sorride ed esclama: "Mi sento come un bambino che aspetta il Natale". E' un Michael Schumacher particolarmente entusiasta quello che si presenterà il 12 marzo al via della prima sessione di prove libere del Gran Premio del Bahrain, round d'apertura del mondiale 2010 di Formula Uno. Il campione di Kerpen, dopo il ritiro dalle corse nel 2006, ha accettato la sfida della Mercedes Gp.

 

"Il mio ritorno mi fa provare le stesse sensazioni di tanto tempo fa e adesso non vedo l'ora che la stagione prenda il via", ha esclamato l'ex pilota della Ferrari. Schumacher ancora non crede ai suoi occhi di esser di nuovo sulla griglia di partenza, quando solo pochi fa avrebbe rifiutato questa possibilità: "Ma a volte le cose cambiano e le circostanze giuste si fondono insieme. Mi sento più fresco di quanto non lo sia stato per molti anni", ha sentenziato.

 

La forma fisica è quella dei tempi migliori, nonostante le 41 primavere alle spalle: "Sono perfettamente preparato fisicamente e, soprattutto, la mia energia è di nuovo al massimo - ha esclamato -. Quando mi sono ritirato dalle corse nel 2006, le mie batterie erano semplicemente scariche. Ora sono completamente ricaricate e io sono pronto per la sfida. E' la concorrenza a più alto livello che solo la Formula 1 può offrire che mi ha tentato".

 

Ai test invernali la Mercedes Gp è sembrata la quarta forza in campo dietro Ferrari, McLaren e Red Bull. Ma in Bahrain si vedrà una versione completamente aggiornata della W01 che potrebbe permettere il salto di qualità. E le parole di Schumacher lo confermerebbero: "E' sempre difficile prevedere lo stato di forma attraverso i test pre-campionato, quest'anno più che mai, ma l'ultimo a Barcellona ci ha dimostrato che dovremmo essere competitivi".

 

"Sappiamo che avremo delle nuove parti montate in Bahrain che dovrebbero dare una performance migliore alla macchina - ha confessato -. L'importante è essere nel gruppo di testa fin dall'inizio della stagione e sono fiducioso che noi saremo lì", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -