Quagliarella contro il suo passato: ''abbiamo bisogno di punti''

Quagliarella contro il suo passato: ''abbiamo bisogno di punti''

NAPOLI - Sabato pomeriggio, alle ore 18, Fabio Quaglierella incontrerà il suo passato. Nel match casalingo al ‘San Paolo', infatti, il suo Napoli incontrerà l'Udinese. Il bomber azzurro ha anticipato che se dovesse segnare non esulterà nel rispetto della sua ex squadra con la quale ha giocato per due stagioni segnando 25 reti. "Intanto spero di segnare e vincere, ma non credo proprio di esultare", ha dichiarato il talento partenopeo.

 

Dopo la sonora sconfitta contro Genoa (4 a 1 a "Marassi"), Quagliarella ha invitato se stesso ed i suoi compagni a fare un mea culpa. "Non si può giustificare con degli alibi una sconfitta così pesante". L'attaccante è tornato sul ko di Genova: "Probabilmente dopo il pareggio ci siamo abbattuti ed abbiamo ceduto psicologicamente. Questo non deve più accadere. Bisogna essere forti anche nelle difficoltà".

 

Della sconfitta se ne è parlato molto negli spogliatoi: "Non possiamo buttar via il lavoro di una settimana per un calo di concentrazione - ha affermato -.  Sono certo che l'esperienza di Genova ci farà maturare ulteriormente". Sabato il riscatto potrebbe arrivare proprio con la sua ex squadra, l'Udinese:  ''A Udine sono maturato sotto tutti i punti di vista, ho un bel ricordo di tutto l'ambiente".

 

Quagliarella ha deciso di sposare il Napoli "perché questa è la mia terra, è la mia squadra del cuore e la maglia azzurra è sempre stata nei miei sogni. Sabato darò tutto me stesso per vincere, abbiamo bisogno di punti e dobbiamo reagire". Ed il bomber ha già conquistato la città: "Ti regala emozioni immense, ti fa sentire importante. E' una sensazione indescrivibile. Spero di ricambiare tutto questo amore con i fatti. A cominciare da sabato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -