Raikkonen: ''Abbiamo la macchina migliore''

Raikkonen: ''Abbiamo la macchina migliore''

Raikkonen: ''Abbiamo la macchina migliore''

Kimi Raikkonen, dopo il terzo posto conquistato a Budapest, si gode il periodo di relax prima del ritorno in pista il 24 agosto sul circuito di Valencia. Il finlandese della Ferrari, a digiuno di vittorie da ben sette gare, nonostante le ultime deludenti prestazioni, è secondo nel Mondiale a 5 punti dal leader Lewis Hamilton. Ed è fiducioso per il proseguio del campionato: ''Abbiamo la macchina migliore e tante carte da giocarci".

 

PAUSA - "Questa piccola pausa giunge al momento opportuno - ha ammesso il campione del mondo in carica -. C'e' bisogno di ricaricare le batterie dopo sei mesi al massimo, fra gare e test, per poi essere pronti a dare tutto nel rush finale della stagione. La situazione nella classifica del campionato non e' male: ovviamente si puo' migliorare e questo e' il nostro obbiettivo". Raikkonen andrà in Filandria per ricaricare le pile prima di ripartire alla caccia del titolo iridato.

 

"Il weekend ungherese è stato deludente per me - ha proseguito il finlandese -.  L'unica cosa positiva è stato il risultato. Del resto, quando si riesce ad accorciare le distanze dal primo e' sempre importante. Ho fatto più punti di tutti e due i miei avversari diretti, il che e' positivo, alla vigilia di questo break".

 

QUALIFICHE - All'Hungaroring Raikkonen ha pagato a caro prezzo una qualifica non all'altezza della sua fama. Il nordico ha ammesso le sue responsabilità, riconoscendo "che non si può vincere il campionato partendo ogni volta dalla sesta posizione". Sia ad Hockenheim che Silverstone il ferrarista non ha trovato il giusto feeling con la F2008. "Ogni volta è accaduto qualcosa di strano - ha spiegato -. Non sono riuscito a trovare il miglior assetto della macchina. Abbiamo provato a migliorare l'assetto ma non ha funzionato. L'obiettivo principale ora è risolvere le cose per la prossima gara di Valencia".

 

ELOGI - Raikkonen ha elogiato anche il compagno di squadra Felipe Massa, autore di una splendida gara in Ungheria fino al ko per colpa del cedimento del V8 Ferrari. "Felipe ha fatto una grande gara, abbiamo dimostrato il nostro vero potenziale. Sfortunatamente si è dovuto fermare quasi alla fine. Questa è la parte più dura delle gare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -