Raikkonen: ''Guardiamo avanti e reagiamo senza isterismi''

Raikkonen: ''Guardiamo avanti e reagiamo senza isterismi''

Raikkonen: ''Guardiamo avanti e reagiamo senza isterismi''

"Non abbiamo vinto il Gran Premio di Gran Bretagna ma, almeno per quanto mi riguarda, non ho perso troppo terreno". Kimi Raikkonen prende con filosofia il quarto posto conquistato a Silverstone. Il risultato del finlandese è stato condizionato da un'errata scelta strategica nel corso del primo pit-stop, quando si trovava attaccato alle spalle della McLaren di Lewis Hamilton.

 

GARA DIFFICILE - "Sicuramente è stata ancora una gara molto difficile", ha confessato il campione del mondo, costretto a guidare per nove giri con pista allagata e gomme alla frutta. "Come sempre, non bisogna mai mollare ed è quello che abbiamo fatto, la squadra ed io", ha dichiarato il finlandese. Infatti, una volta cambiato le gomme, Raikkonen ha cominciato a recuperare terreno. "E' stata una bella sensazione risalire la china e riuscire a rientrare in zona punti così velocemente - ha ammesso il pilota della Ferrari -. Poi c'e' stato il duello con Alonso per il quarto posto. C'era un punto importante in palio ma non volevo prendermi troppi rischi alla fine ce l'ho fatta a superarlo e a finire in quella posizione".

POTEVA ANDARE PEGGIO - "Considerato tutto quello che è successo, sarebbe potuta andare peggio", ha sentenziato il leader del mondiale. "Avevamo la velocità per vincere, questo e' indubbio, ma abbiamo preso una decisione sbagliata". La scelta dei box sarebbe stata azzeccate se le previsioni meteo, che indicavano pioggia per pochi minuti, sarebbero state confermate. "Tutto il weekend comunque non è stato facile - ha dichiarato Kimi -. Eravamo arrivati con delle buone sensazioni dopo i test ma, per qualche motivo, la macchina non è stata altrettanto buona venerdì".

 

FIDUCIA RAFFORZATA - Raikkonen attualmente si trova in vetta al mondiale con 48 punti in coabitazione con il compagno di squadra Felipe Massa e Lewis Hamilton. "I cinque punti guadagnati e il fatto di essere in testa al mondiale insieme a Felipe e a Lewis mi lascia comunque soddisfatto - ha confessato il ferrarista -. Se dopo quattro gare in cui mi è successo di tutto sono in questa posizione allora la mia fiducia non può che uscirne rafforzata". "Ora dobbiamo guardare avanti alla prossima gara e reagire senza isterismi - ha proseguito il finnico -. Sappiamo di avere una macchina vincente dobbiamo soltanto avere un fine settimana senza grandi problemi".

 

TEST AD HOCKENHEIM - Da martedì i bolidi della F1 sono impegnati Hockenheim per una tre giorni di test. Per Raikkonen si tratta della prima con la Ferrari sul circuito tedesco. "Penso che saremo competitivi perché la F2008 ha dimostrato di esserlo dovunque quindi, potremo prenderci la rivincita", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -