Raikkonen: ''Nessun ipotesi di sciopero''

Raikkonen: ''Nessun ipotesi di sciopero''

Raikkonen: ''Nessun ipotesi di sciopero''

MAGNY COURS - ''Non c'è nessuna ipotesi di sciopero''. Kimi Raikkonen afferma che i piloti di Formula 1 non stanno preparando nessuna protesta plateale contro l'aumento del costo delle super-licenze. Secondo il magazine tedesco 'Auto, Motor und Sport', i piloti potrebbero fermarsi il 6 luglio, in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone.

 

Nel corso della conferenza stampa, Raikkonen ha risposto ad un giornalista di un correre in F1 per soldi, ma di esser contento di come è pagato: "penso che dobbiamo avere un corrispettivo rispetto al fatto che stiamo facendo un lavoro rischioso. Alla fine, veniamo pagati quello che sono disposti a pagarci."

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

''Non sarebbe una cosa comprensibile. Non succederà'', ha dichiarato il tedesco Nick Heidfeld. Il polacco Robert Kubica spera che i colloqui tra l'associazione piloti (GPDA) e la federazione internazionale (Fia) portino alla definizione di nuove norme: ''Se i soldi servono per finanziare programmi di sicurezza, pago volentieri. Ma non capisco perche' alcuni debbano pagare piu' di altri''. Esprime lo stesso parere il brasiliano Felipe Massa: ''Sono d'accordo al 100%. Le super-licenze devono essere uguali per tutti''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -