Rischio scontri, Genoa-Milan si disputerà a porte chiuse

Rischio scontri, Genoa-Milan si disputerà a porte chiuse

Genoa-Milan si giocherà a porte chiuse. E' quanto ha stabilito il prefetto di Genova, Francesco Musolino, per ragioni di ordine e sicurezza pubblica. La Digos segnalava da diversi giorni i possibili pericoli derivanti da una trasferta consentita per la prima volta da 15 anni, quando fu ucciso il supporter genoano Vincenzo Spagnolo. Nelle ultime ore evidentemente erano cresciuti i segnali di apprensione per il regolare svolgimento della partita.

 

 "Uccideremo un altro genoano" era scritto vicino a San Siro, mentre i tifosi rossoblù avevano annunciato una manifestazione pacifica per rendere difficoltoso l'accesso dei rivali allo stadio. Il prefetto ha firmato l'ordinanza in base all'articolo 2 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, a seguito dell'ennesima riunione tenuta con il questore Piritore, i comandanti provinciali dei carabinieri e della Guardia di Finanza. La decisione è giunta nella tarda serata di sabato alle 23.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -