Riunione Fia-Fota, Montezemolo: ''grande senso di responsabilità''

Riunione Fia-Fota, Montezemolo: ''grande senso di responsabilità''

Riunione Fia-Fota, Montezemolo: ''grande senso di responsabilità''

MONTECARLO - E' un Luca Cordero di Montezemolo decisamente soddisfatto quello all'indomani della riunione che si è svolta a Montecarlo tra il Presidente della Fia Max Mosley e tutti i team principal delle squadre di Formula 1. "Sono molto contento del clima di grande collaborazione in cui si è svolto l'incontro - ha dichiarato -. C'è una comune consapevolezza del difficile momento che il nostro sport sta attraversando e ieri è emerso il grande senso di responsabilità da parte di tutti i partecipanti".

 

 "La grave crisi economica mondiale e la crescita troppo elevata dei costi in Formula 1 negli ultimi anni hanno spinto la FIA e il suo Presidente a dare un forte e giusto impulso alla riduzione dei costi a partire dal 2010 - ha dichiarato Montezemolo sul sito della Ferrari- per tornare a uno sport che abbia delle dimensioni economiche accettabili e che permetta a tutte le squadre di partecipare e la risposta che abbiamo saputo dare e' stata al di là delle aspettative".  "L'estrema compattezza, mai dimostrata prima, e la passione di tutti per questo sport - ha continuato - hanno spinto i membri della FOTA ad andare oltre le richieste del Presidente Mosley portando al tavolo proposte coraggiose, decise all'unanimità per una sostanziale riduzione dei costi già dal 2009 che sarà l'anno più difficile per tutto il sistema economico mondiale e per l'industria automobilistica in particolare". 

 

Il numero uno della Fota ha spiegato che "il pacchetto delle proposte sottoposto al presidente Mosley, lasciando inalterato il dna della Formula 1 fatto di competizione tecnologica e sportiva, consente di avere drastiche riduzioni di costi a partire dalla prossima stagione per arrivare al 2012 con un Formula 1 nuova, proiettata al futuro, caratterizzata da uno spirito di innovazione e con una grande attenzione alle tematiche ambientali ma con livelli economici degli anni '90 mantenendo intatto quel fascino della sfida che lo rende uno degli sport piu' seguiti al mondo". "Il presidente Mosley - ha continuato Montezemolo - ha apprezzato la nostra proposta che sarà esaminato domani (venerdì, ndr) al Consiglio Mondiale della Fia. Da parte nostra, come Fota, proseguiremo il lavoro affrontando anche altri temi, come quello del formato del weekend di gara, oltre a definire nei dettagli le proposte per i prossimi anni, tenendo conto delle osservazioni espresse ieri da Mosley".  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Montezemolo si è detto "orgoglioso del lavoro che la Fota ha fatto, un'associazione che fino al settembre scorso non esisteva nemmeno e che in meno di un trimestre ha saputo dare compattezza alle squadre superando gli antagonismi che sono il sale delle corse ma che sarebbero potuti essere un ostacolo nel ridisegnare il futuro della F1". "Naturalmente - ha ammesso - resta ancora molto da fare anche perche' quando si guarda al conto economico di ogni azienda, e non solo quello delle squadre di F1, bisogna guardare certo ai costi ma anche i ricavi". "In questo senso - ha concluso - abbiamo condiviso con la Fia la necessita' di organizzare un incontro con la Fom per discutere delle entrate per le squadre di Formula 1".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -