Roma, gli ultrà protestano: "Società a Fioranelli"

Roma, gli ultrà protestano: "Società a Fioranelli"

ROMA - Tifosi della Roma contro Unicredit, "colpevole" di non aver permesso, secondo loro, la cessione della societa' giallorossa alla cordata di Vinicio Fioranelli. Intorno alle 15 e' cominciata la contestazione davanti alla sede di Unicredit, in via Tupini, la banca creditrice nei confronti di Italpetroli.

 

Oltre trecento sostenitori della Roma ad intonare cori contro Rosella Sensi. Esposto anche uno striscione contro il Ceo di Unicredit, Alessandro Profumo: "Profumo, se non vendi puoi dire addio al conto di due milioni di romanisti". E ancora altri cori: "Rosella Sensi bla, bla, bla..." e "La Roma a Fioranelli".

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Eurofranco2004
    Eurofranco2004

    Considerato che sono il primo a commentare vorrei dire come la penso. Oltre la AS Roma, anche le altre squadre saranno sempre costrette ad essere serve di Juventus-Milan-Inter. Questo lo dice la storia, lo dicono gli almanacchi. Perchè i Russi, gli arabi, Soros, Fioranelli non possono prendere la società? Semplice, perchè la mafia italiana è rappresentata dalle tre potenti ed impediscono agli altri di dar loro fastidio. Una città che ha un nome: ROMA, famosa in tutto il mondo, non viene acquistata, piuttosto gli sceicchi gli preferiscono una squadra di una squallida cittadina come Manchester per i loro investimenti. sanno che quì hanno le mani legate! Questa è la verità, rassegnamoci oppure facciamo un' avanzata contro il nord così come facevano gli antichi romani per conquistare le terre. Noi però non potremo mai conquistare quell'ideale che in questo paese è difficie da ottenere: La giustizia!! Quindi tiriamo avanti, anche perchè noi, del centrosud, vincere come fanno loro, i padani, non lo vogliamo. Non vogliamo danneggiare gli azionisti come ha fatto qualcuno, per sperperare (coi loro soldi) sull'acquisto di tantissimi giocatori di valore. Ma che volete, a loro piace vfincere facile!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -