Roma tricolore per 18 minuti, Ranieri: ''Nessun rimpianto''

Roma tricolore per 18 minuti, Ranieri: ''Nessun rimpianto''

Roma tricolore per 18 minuti, Ranieri: ''Nessun rimpianto''

ROMA - Per 18 minuti si è cucita sulla maglia il tricolore, quelli che sono passati dal gol di Vucinic al Chievo al 39' (seguito da quello di De Rossi al 46') al gol di Diego Milito che ha portato l'Inter in vantaggio a Siena al 12' della ripresa. Mastica amaro la Roma, protagonista di una straordinaria stagione. Comprensibile la delusione in casa giallorossa, con Francesco Totti in lacrime al triplice fischio. "Abbiamo fatto tutto quello che potevamo", ha detto poi.

 

"Abbiamo dato tutto quello che avevamo - ha sostenuto nel suo blog -. E' il momento di ringraziare i nostri sostenitori ancora una volta, perché non è mai abbastanza. Le emozioni di questa stagione sono da dedicare interamente a loro. Sono tifosi speciali... anzi di più, sono unici. Loro sono il vero cuore della Roma. Loro sono la Roma. Grazie".

 

Nessun rimpianto per Claudio Ranieri: "L'Inter è una squadra costruita per vincere, infatti nessuno si meraviglia che ci sia riuscita. La meraviglia è la Roma, la vera protagonista di quest'annata è la Roma". Tantissimo il rammarico per quella sconfitta all'Olimpico contro la Sampdoria per 2-1: "Non abbiamo sbagliato la partita, abbiamo sbagliato solo quindici minuti. Peccato". Quindi si è complimentato con l'Inter "perché ha fatto una squadra 'monstre'".

 

"Auguro il bene in Champions League. Spero che torni una squadra italiana al top in Europa. Non posso dire 'ci ho creduto o no', avevo promesso il massimo, volevo che la mia squadra lottasse fino all'ultimo, perché l'Inter può segnare fino all'ultimo - ha ammesso il tecnico di Testaccio -. Potevo cominciare a crederci se loro perdevano o pareggiavano negli ultimi cinque minuti, non quando la partita era all'inizio".

 

"Gli abbiamo dato fastidio fino all'ultimo - ha detto De Rossi -. A differenza del passato vanno fatti i complimenti all'Inter". Dove è stato perso lo scudetto? "Non è giusto andare fare un'analisi di questo tipo - ha detto il centrocampista -. In alcuni match siamo stati fortunati, in altri meno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -