Sampdoria in crisi, Garrone: "Più corsa e cattiveria"

Sampdoria in crisi, Garrone: "Più corsa e cattiveria"

Antonio Cassano, periodo nero per lui e la Sampdoria

GENOVA - Nessun dramma, ma solamente "più corsa, attenzione e cattiveria". E' questa la ricetta di Riccardo Garrone, presidente della Sampdoria, che dopo la nuova sconfitta in campionato (questa volta ad opera del Palermo, con i tifosi blucerchiati che hanno sonoramente fischiato la squadra) ha cercato di ricaricare la squadra in vista della prima partita del girone di ritorno.

 

"Non è un periodo facile - ha detto Garrone - ma io sono fiducioso perché la squadra non è inferiore a quella dell'anno scorso. Subito dopo la sconfitta con il Palermo ho incontrato l'allenatore e i giocatori e lo spogliatoio mi è sembrato compatto".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A noi serve maggiore corsa, concentrazione e cattiveria, che a volte manca - ha concluso il presidente blucerchiato - e penso che anche l'atteggiamento dei tifosi possa diventare uno stimolo per i nostri giocatori".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -