Simoncelli, Fausto Gresini: "Non ci siamo resi conti di quanto fosse amato"

Simoncelli, Fausto Gresini: "Non ci siamo resi conti di quanto fosse amato"

Simoncelli, Fausto Gresini: "Non ci siamo resi conti di quanto fosse amato"

"Non ci eravamo resi conti di quanto fosse amato questo ragazzo". Fausto Gresini ricorda così Marco Simoncelli. Il patron dell'omonimo team, che già nel 2003 aveva subìto il dramma della scomparsa di Dajiro Kato, si è soffermato poi su un aspetto molto importante: "Stare vicino ai familiari e onorarlo per quello che ha fatto". Alle 17 di mercoledì erano circa 8mila le persone che si sono recate alla camera ardente allestita al teatro Corte di Coriano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Fa piacere vedere tanta gente che rende omaggio a Sic. Forse non ci eravamo resi conto di quanto fosse amato questo ragazzo", ha concluso. Mercoledì pomeriggio anche la Camera ha espresso con il presidente di turno, Rosy Bindi, la "più affettuosa e solidale partecipazione" di tutti i deputati alla famiglia del pilota 24enne. L'assemblea di Montecitorio ha dedicato all'ex campione del mondo della 250cc un minuto di silenzio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -