Superbike a Imola, Guintoli: "Sono pronto". Laverty: "Voglio il podio"

Sylvain Guintoli si presenta all'appuntamento di Imola come uomo da battere. Il portacolori dell'Aprilia, che guida il campionato con 213 punti, ha un buon feeling con i sali e scendi del Santerno

Sylvain Guintoli si presenta all'appuntamento di Imola come uomo da battere. Il portacolori dell'Aprilia, che guida il campionato con 213 punti, ha un buon feeling con i sali e scendi del Santerno: lo scorso anno di una ottima Superpole che gli permise di scattare dalla prima fila. Le sue gare furono condizionate da una caduta, ma il francese non nasconde di gradire le caratteristiche del tracciato romagnolo.

"Ho sempre avuto un feeling speciale con la gara di Imola - afferma Guintoli -. Il circuito è molto impegnativo, e la sua storia lo rende un posto davvero unico. Lo scorso anno mi sono qualificato in prima fila nella Superpole ma una caduta in Gara1 mi ha costretto a correre con una costola fratturata. Proprio per questo Gara2 è stata una delle esperienze più dolorose della mia vita. Lo spirito combattivo è ai massimi livelli, sono pronto per Imola 2013".

Eugene Laverty si vuole lasciare alle spalle le battute d'arresto che hanno condizionato la sua prima parte di campionato. Un doppio podio è il risultato minimo per il pilota nordirlandese, che si aspetta di ricevere un'accoglienza calorosa da parte dei tanti appassionati italiani: "Questa stagione è stata costellata di alti e bassi, con molte vittorie ma anche qualche ritiro".

"Ad Imola mi piacerebbe concludere con due podi, come a Phillip Island e Monza - continua Laverty, terzo in campionato alle spalle di Tom Sykes -. E' questo il mio principale obiettivo per il weekend. Come pilota Aprilia ricevo un grande supporto dai fans italiani, quindi non vedo l'ora di affrontare questa gara di casa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -