Superbike, Aprilia campione del mondo. Gara 1 a Crutchlow

Superbike, Aprilia campione del mondo. Gara 1 a Crutchlow

Superbike, Aprilia campione del mondo. Gara 1 a Crutchlow

MAGNY COURS - Max Biaggi ha regalato all'Aprilia anche il titolo Costruttori nel mondiale Superbike. Il podio è sfuggito all'ultima chicane quando il ‘Corsaro' ha subito il doppio attacco di Leon Haslam (Suzuki) e Carlos Checa (Ducati Althea). La vittoria di Gara 1 del Gran Premio di Francia è andata a Cal Crtuchlow (Yamaha Sterilgarda). L'inglese si congederà dal campionato delle derivate di serie per volare in MotoGp dove lo attende una Yamaha satellite.

 

A Biaggi e l'Aprilia sarebbe stato necessario un settimo posto. Il ‘Corsaro' si è dovuto prima piegare alla superiorità di Crtuchlow, quindi ha difeso a denti stretti il secondo posto. All'ultima chicane che immette al traguardo il romano ha subito il duro attacco di Haslam. A quel punto il neo iridato è finito largo sul cordolo, perdendo anche il gradino più basso del podio a favore di Checa.

 

"C'è un punto della pista dove faccio fatica e perdo tempo, mentre gli altri vanno forte - ha affermato il 39enne -. Ho provato a star stretto, ma Haslam si è infilato un po' in maniera brutto. Sono saltato sul cordolo perché se avessi tagliato la chicane mi avrebbero penalizzato". Sul contratto, solo da metter la firma, Biaggi non si è sbilanciato: "Ne parleremo più avanti".

 

Immensa la soddisfazione in casa Aprilia. "Già uno solo dei due titoli iridati sembrava un miraggio due anni fa, quando abbiamo esordito con questa moto completamente nuova e totalmente diversa da tutto ciò che avevamo realizzato fin ad allora - ha affermato Gigi dall'Igna, Direttore tecnico e sportivo di Aprilia Racing -. Festeggiare un "cappotto mondiale" come questo mi rende felice e mi conferma che il team Aprilia Alitalia è composto da tecnici e da persone eccezionali. Una squadra alla quale voglio oggi rendere il merito di aver reso possibile in sole 27 gare quello che solo pochi mesi fa pareva un sogno folle".

 

"Aprilia Racing si conferma oggi come una punta di eccellenza con pochi eguali al mondo - ha dichiarato Leo Francesco Mercanti, Responsabile sviluppo prodotto del Gruppo Piaggio e amministratore delegato di Aprilia Racing - Siamo solo al secondo anno di gare di un progetto totalmente innovativo come Aprilia RSV4 ed è solo grazie alle straordinarie competenze che operano ogni giorno nel Gruppo Piaggio che abbiamo potuto raggiungere livelli di competitività e affidabilità così elevati da vincere il confronto con marchi blasonati, con anni di esperienza in questo difficilissimo campionato".

 

"E' un risultato che testimonia della assoluta avanguardia della nostra tecnologia e dei nostri prodotti - ha affermato Maurizio Roman, Direttore Generale sviluppo e strategie prodotto del Gruppo Piaggio -. Mi riempie di gioia il fatto che arrivi a 48 ore dall'apertura del Salone motociclistico di Colonia che avrà come regina proprio la più alta evoluzione stradale della nostra magnifica RSV4 che ha dominato questo campionato del mondo. Una moto che accoglie tutte le innovazioni di elettronica utilizzate in pista per mettere a disposizione degli appassionati il massimo della tecnologia applicata alla moto sportiva".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -