Superbike, Assen: la pole è di Checa. Biaggi limita i danni

Superbike, Assen: la pole è di Checa. Biaggi limita i danni

Superbike, Assen: la pole è di Checa. Biaggi limita i danni

ASSEN - Carlos Checa come Sebastian Vettel. Logico un parallelismo tra il veterano della Superbike e il dominatore di questa prima fase del mondiale di F1: entrambi hanno infatti conquistato le prime tre pole stagionale nei rispettivi campionati. Ad Assen la superiorità dello spagnolo della Ducati del team Althea è stata tale che gli sono bastati due giri veloci in successione per piegare ogni resistenza. E dal cilindro è uscito il crono di 1'35''292.

 

Il leader del mondiale ha rifilato 268 millesimi alla 1198 del team Effenbert Liberty Racing di Jakub Smrz e di 288 la Yamaha dell'irlandese Eugene Laverty. A completare la prima fila dello schieramento del Gran Premio d'Olanda il ‘Samurai' dell'Aprilia del team Pata di Noriyuki Haga, costantemente veloce con la quattro cilindri di Noale per tutto il fine settimana. Solo sesto tempo per Max Biaggi, a 1.010 da Checa.

 

Il campione del mondo dell'Aprilia tricolore è stato costretto a disputare la Superpole con la seconda moto a disposizione, dopo aver disintegrato quella con cui aveva più confidenza in un ruzzolone sulla ghiaia nell'ultimo turno di prove libere. Fortunatamente per il ‘Corsaro' nessuna conseguenza fisica, mentre la RSV4 1000 sarà sistemata in tempo per la gara. A precedere il romano la Castrol Honda di Jonathan Rea, a 846 millesimi da Checa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo ottavo Marco Melandri, condizionato da una caduta nelle battute finali della Superpole. A precederlo la Kawasaki di Tom Skyes. Nono tempo per Leon Camier (Aprilia); male le Bmw di Troy Corser e Leon Haslam, rispettivamente al 10esimo e 12esimo posto. Solo 13esimo Michel Fabrizio (Suzuki), ostacolato nel suo giro veloce dalla Bmw del team Motorrad Italia di Ayrton Badovini (16esimo). Partirà dalla penultima posizione Roberto Rolfo (Kawasaki).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -