Superbike, Assen. Rea vince Gara 1, Biaggi e Checa sul podio

Superbike, Assen. Rea vince Gara 1, Biaggi e Checa sul podio

Superbike, Assen. Rea vince Gara 1, Biaggi e Checa sul podio

ASSEN - Jonathan Rea ha conquistato Gara 1 del Gran Premio d'Olanda, terzo round del mondiale Superbike. di Assen rappresenta qualcosa di magico per il pilota della Castrol Honda, dove lo scorso anno aveva conquistato entrambe le manche. L'irlandese, al settimo successo in carriera, ha preceduto di poco meno di otto decimi l'Aprilia di Max Biaggi, che ha così riscattato il deludente weekend di Donington. "E' un risultato positivo dopo le prove travagliate", ha detto il ‘Corsaro'.

 

"Nell'ultimo turno di prove libere avevo avuto una caduta che non ci voleva ed ho perso poi fiducia nella moto - ha esordito Biaggi -. E' stata una gara combattuta e Rea aveva un bel passo. Li faccio i complimenti. In qualche punto ero veloce, in altri meno. Ma sono soddisfatto". Il campione del mondo ha recuperato qualche punticino a Carlos Checa (Ducati Althea), che ha agguantato il terzo posto: "E' stata una gara difficile, a gomma fresca gli altri erano più veloci".

 

"Quando mi sono liberato del secondo gruppo ho provato a rispondere a Max, ma ha cominciato a muoversi il posteriore e mi sono accontentato", ha detto Checa. Quarto posto per Marco Melandri (Yamaha), conquistato al termine di un bel duello con Michel Fabrizio (Suzuki) in splendida forma dopo la deludente Superpole. "Non sono partito bene e ho faticato molto a risalire - ha detto il pilota di Ravenna -. Col pieno non riuscivo a guidare bene e a frenare. Poi ho trovato feeling".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sesto posto per Troy Corser (Bmw) davanti alla Yamaha di Eugene Laverty, alla Castrol Honda di Ruben Xaus, alla Bmw del team Motorrad Italia di Ayrton Badovini e alla Kawasaki del team Pedercini di Mark Aitchison. Solo 12esimo Leon Haslam (Bmw), autore di una scivolata nelle prime fasi della gara. Ritiro per Leon Camier, per problemi tecnici alla sua Aprilia, mentre Jakub Smrz ha coinvolto incolpevolmente in una caduta il compagno di squadra Sylvain Guintoli. Caduta anche per Roberto Rolfo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -