Superbike, Biaggi 'boccia' Imola: ''poco sicura''

Superbike, Biaggi 'boccia' Imola: ''poco sicura''

Superbike, Biaggi 'boccia' Imola: ''poco sicura''

IMOLA - Calato il sipario sulla due giorni di test Superbike sul circuito "Enzo e Dino Ferrari" di Imola è tempo di bilanci. L'impianto del Santerno è stato bocciato dai piloti ed occorreranno accorgimenti sulla sicurezza entro l'appuntamento del campionato in programma il 27 settembre. Il più critico è stato Max Biaggi (Aprilia). "Gli standard di sicurezza non sono nella media dei circuiti europei, le reti e le protezioni sono molto vicine e la pista è molto stretta - ha affermato il romano -. E se qualcuno cadesse sarebbe una cosa troppo poca sicura"

 

Il portacolori dell'Aprilia ha criticato la nuova variante prima del rettilineo di partenza, dove lo spazio di fuga in caso di errore del pilota è molto ridotto: "non c'è nemmeno il riferimento che indica a quanti metri si trova, bisogna andare ad occhio - ha spiegato -. Inoltre c'è il muro di entrata ai box che è proprio lì davanti e basta agganciarsi con qualcuno che ci si sbatte contro". Per Biaggi la nuova variante "non è una grande idea". Dello stesso avviso anche il cesenate della Ducati del team DFX Corse, Lorenzo Lanzi: "è pericolosa, specialmente a gruppo compatto. In staccata, sulla destra, c'è il muretto dei box. E in uscita lo spazio è poco".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -