Superbike, Checa domina. Ma la sua Ducati lo tradisce

Superbike, Checa domina. Ma la sua Ducati lo tradisce

Superbike, Checa domina. Ma la sua Ducati lo tradisce

SALT LAKE CITY - E' il vincitore morale del Gran Premio degli Stati Uniti. Ma da un possibile bottino di 50 punti, Carlos Checa si è ritrovato con due zero. Lo spagnolo, avviato in entrambe le manche ad uno schiacciante successo, è stato tradito da un problema meccanico sulla sua Ducati 1198 preparata ottimamente dal team Althea. "Le corse sono così", ha affermato.

 

"Tutto è andato bene - ha esordito Checa -. Il lavoro, la preparazione, le prestazioni, il cuore, la gara, la squadra. Purtroppo il risultato non c'è stato". Il veterano, che nel 2008 aveva conquistato con la Honda una splendida doppietta, ha evidenziato come non sia stato mai tradito dalla sua Ducati, nemmeno durante i test.

 

Ma Checa trova qualcosa di positivo sul fine settimana a stelle e strisce: "Siamo stati forti e parto da qui a testa alta". Lo spagnolo vuole subito voltare pagina: "Voglio pensare ai test di Misano ed alla gara successiva dove possiamo fare ancora bene".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -